Menu

Tipografia

speciale diversity management

Nel dettaglio, i programmi di diversity management possono perseguire tre differenti obiettivi, a seconda della prospettiva adottata dall’azienda, con esiti sia positivi che negativi.

IMPATTO SUL BUSINESS
L’impresa si attende benefici economici e ambientali. Si misura in base ai livelli delle performance individuali, di gruppo e organizzativi.

IMPATTO SULLA SOCIAL JUSTICE
L’impresa prende in considerazione le conseguenze legate alle pari opportunità, equità nel trattamento, numero di promozioni dei dipendenti appartenenti a minoranze. Facilita, dunque, l’eliminazione del razzismo, delle discriminazioni di genere, dell’intolleranza religiosa e nei confronti delle persone LGBT, del mobbing e del bullismo, sia a livello individuale che di team.
I risultati negativi che possono scaturire riguardano l’aumento delle discriminazioni, dei costi legali per cause di discriminazioni, la diminuzione della fiducia organizzativa tra i gruppi minoritari e la percezione di illusione sul piano dell’equità di trattamento.
Questo approccio si distingue per l’importanza che assume la motivazione delle organizzazioni nell’implementazione di piani formativi, indipendentemente dai risultati economici o di business.

IMPATTO SULL’APPRENDIMENTO
È positivo quando i lavoratori migliorano la conoscenza di sé, sviluppano le competenze di leadership, lavorano all’interno di molteplici team diversi tra loro e tra gruppi multiculturali.
È negativo se tra le conseguenze si mantengono atteggiamenti interpersonali negativi, aumentano i livelli di conflitto interpersonale e non si assiste allo sviluppo di capacità manageriali adeguate al fine di creare e gestire la diversità.