Menu

Tipografia

PER IL LAVORATORE

Disabili-com: logo Assessorati al Lavoro

  • Per chi è pensata la legge 68/99?
    Il sistema per l'inserimento lavorativo mirato della legge 68 è rivolto alle persone in età lavorativa con disabilità fisiche, psichiche, sensoriali, intellettive e relazionali.
    Inoltre alle persone con:
    - Invalidità civile superiore al 45%
    - Invalidità del lavoro superiore al 33%
    - Cecità assoluta o con residuo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi con eventuale correzzione.
    - Sordità dalla nascita o prima dell'apprendimento della lingua parlata
    - Invalidità di guerra, invalidità civile di guerra
    - Invalidità per servizio

  • Come avere diritto all'inserimento lavorativo mirato
    Bisogna presentare domanda per il riconoscimento delle condizioni di disabilità alla propria ASL.
    La commissione sanitaria sottoporrà i richiedenti a visite specialistiche e a colloqui per accertare la condizione di disabilità ed emettere:
    - La diagnosi funzionale
    - Il profilo socio-lavorativo
    - La relazione conclusiva

    Questi documenti definiranno la capacità lavorativa del richiedente: competenze, abilità, conoscenze e attitudini, situazioni di incompatibilità tra minorazioni e potenzialità lavorative: in questo modo può essere perfezionata l'iscrizione alle liste di collocamento.

  • Come trovare lavoro con la legge 68/99
    Bisogna fare la domanda per ottenere il profilo socio-lavorativo presso l'ASL e, intanto, iscriversi nelle liste di collocamento disabili della propria provincia.
    Scrivere il curriculum vitae, inviarlo alle aziende che devono assumere i lavoratori disabili, chiedere un colloquio con il responsabile delle risorse umane delle aziende.
    Il consiglio è quello di riflettere su propri punti di forza e di debolezza nello scrivere il curriculum e di recarsi al colloquio con la consapevolezza che, nonostante l'handicap, la proprie capacità lavorative potrebbero essere utili all'azienda.

  • Come qualificarsi per un lavoro
    Conviene iscriversi a un corso di formazione professionale che garantisca le qualificazioni e le competenze per i lavori richiesti dalle aziende del proprio territorio, compatibilmente alle proprie disabilità.
    Un buon metodo per avicinarsi al mondo del lavoro sono stage e torocini di formazione in azienda che contribuiscono ad arricchire il curriculum, fare esperienza e acquisire nuove competenze.
    Gli studenti possono chiedere ai propri insegnanti di attuare un progetto di alternanza scuola-lavoro.

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->