Menu

Tipografia
agenzia lavoro disabiliL'idea è nata da un disabile uditivo marchigiano, che la vede come una grande sfida di civiltà

L'iniziativa di un singolo può significare un beneficio per molti. E' proprio il caso di Agenzialavorodisabili.it, uno spazio web gratuito ideato e gestito da Daniele Regolo, disabile uditivo di Civitanova Marche, nel maceratese, che mira a mettere in contatto aziende e lavoratori con bisogni speciali. Un progetto frutto dell'esperienza personale che si è trasformato anche in una grande sfida imprenditoriale, oltre che di civiltà . "Sono convinto - ci ha dichiarato Daniele - che, oggi, la disabilità debba essere trattata in termini professionali".

Da questo assunto è partita l'idea?
L'idea di creare una piattaforma gratuita per la presentazione dei candidati disabili al mondo del lavoro è figlia della mia esperienza di vita. Da disabile uditivo, ho affrontato infatti tutte le problematiche che riguardano l'inserimento lavorativo del diversamente abile. Ho vissuto momenti molto umilianti, nonostante laureato, perché in quasi tutti i casi venivo guardato come uno da dover eventualmente assumere per legge, senza che ci fosse un reale interessamento né attenzione verso le mie potenzialità e competenze. Così, dopo alcune esperienze lavorative, anche in pubblica amministrazione, ho capito che la scelta migliore da fare era quella di impegnarsi in prima persona per affrontare una autentica emergenza della nostra società . Ho voluto diventare imprenditore anche per lanciare un messaggio chiaro al mondo dell'economia: è possibile lavorare per un obiettivo che insieme all'utile aziendale contribuisca a raggiungere un utile collettivo.

Quali sono gli strumenti di cui è dotata l'Agenzia? 
Agenzia Lavoro Disabili presenta i candidati al mondo del lavoro affinché le aziende possano, consultando i curricula, individuare le persone più adatte per i ruoli ricercati. A tal fine ogni candidato ha a disposizione il campo "Vi parlo di me" proprio per presentarsi, come forse non sempre gli è concesso di fare.

Quali sono i presupporti da cui parte il progetto?

I disabili per essere messi nelle condizioni di esprimere al meglio le loro capacità e abilità , devono prima di tutto farsi conoscere per quello che sono. Questo per far sì che un datore di lavoro possa selezionare il personale in maniera consapevole, sulla base delle sue necessità e senza guardare alla presenza di candidati disabili come a un ostacolo, ma pensando soltanto a investire sulle risorse di cui ha realmente bisogno per garantire la crescita della propria azienda. Questo è un beneficio anche e soprattutto per la produttività .

Chi partecipa al progetto?
Sono l'ideatore e il gestore di questa piattaforma informatica. L'augurio più grande che possa rivolgere a me stesso è quello di poter presto assumere del personale, ovviamente disabile.

Come si sostenta l'iniziativa?
Al fine di consentire l'uso gratuito di questo sito tanto per i candidati disabili quanto per le aziende che consulteranno i curricula, l'iniziativa può mantenersi grazie alla presenza di sponsor, commerciali e istituzionali.


Che risposta sta avendo?

A soli dieci giorni dal lancio abbiamo già 130 utenti iscritti che stanno inserendo i loro curricula. Sfogliandoli, ho avuto ancora una volta la conferma che ci sono, in questo mondo, persone straordinarie, forti di una preparazione e di una voglia di fare davvero notevoli, che la loro condizione di disabili non ha intaccato. Molti di loro si dicono disposti a cambiare città per lavorare, e questo dato è a mio avviso molto significativo: i disabili sono ormai pronti a mettersi in discussione.

Perché è necessario uno strumento di questo tipo per i disabili, oggi in Italia?

Questo sito è indispensabile (anche perché non mi sarei impegnato in prima persona con le mie risorse!) per una ragione: è arrivato il momento, dinanzi ai tristi dati Istat che vedono occupati meno di due disabili su dieci, di occuparci dei nostri problemi con le nostre sole forze. Noi non vogliamo né abbiamo bisogno che ci venga dato un lavoro come fosse un regalo, ma intendiamo presentarci per quello che possiamo fare - e lo facciamo bene - perché l'azienda, assumendoci, aumenti la sua produttività e non pensi solo a rispettare obblighi di Legge in tema di collocamento mirato. In questo senso si tratta di una sfida economica e culturale insieme.

Una particolarità che si sente di sottolineare del portale?
Questo sito non contiene altre funzionalità al di là di quelle strettamente connesse al suo scopo. Ciò nella consapevolezza che la tecnologia deve essere utilizzata al meglio per noi. In questo senso Agenzia Lavoro Disabili vuole anche rappresentare una innovazione dal punto di vista del rapporto con l'uso della tecnologia.



INFO:

http://www.agenzialavorodisabili.it



IN DISABILI.COM:

Speciale LAVORO DISABILI

DAL LAZIO 13 MILIONI PER L'INTEGRAZIONE LAVORATIVA DEI DISABILI

INTEGRAZIONE LAVORATIVA RIUSCITA COL PROGETTO 'FATTORIE SOCIALI'



Paola Simonetti

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->