Menu

Tipografia
(Publiredazionale)

Quando dici Triride dici tecnologia a servizio dell’autonomia. Triride è il propulsore di spinta per carrozzine che trasforma in pochi secondi una sedia a rotelle manuale in uno scooter elettrico: applicato con facilità nella parte anteriore della carrozzina, la “motorizza”, senza più bisogno di spingersi con le braccia.

UN NUOVO MODO DI MUOVERSI IN CARROZZINA - Con questa formula del tutto innovativa, da qualche anno Triride ha rivoluzionato il modo di muoversi in sedia a rotelle, ma non si ferma: continuamente alla ricerca di nuove e migliori risultati sul fronte della sicurezza e delle prestazioni, l’azienda è in continua evoluzione, puntando su un costante perfezionamento della sua tecnologia. Tecnologia che può già contare su diversi sistemi che hanno contribuito a decretarne il successo: tra questi, ricordiamo il sistema di frenata elettronica intelligente IBS (Intelligent Braking System), che consente una frenata progressiva, personalizzabile e adattabile ai vari percorsi senza necessità di uso del freno meccanico, e l’ACC, l’Adaptive Cruise Control col quale impostare una velocità desiderata da mantenersi lungo tutto il percorso, tanto in pianura quanto in salita e addirittura in discesa.

LE NOVITA’ 2019 - Ma non basta. La continua evoluzione tecnologica, indirizzata soprattutto verso i due obiettivi di una maggiore sicurezza e di migliori performance, ha portato Triride a presentare le ultime due novità del 2019, esclusive solo per i suoi propulsori: il nuovo sistema elettronico MCD che aumenta esponenzialmente la sicurezza di guida in situazioni particolari come salite e discese importanti, e i nuovi Motori HT (High Torque - Alta Coppia) che permettono prestazioni superiori anche a basso numero di giri. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

dettagli del triride mdc system
MCD (Motion Direct Control) è un nuovo sistema che consente di controllare il Triride (accelerazione e frenata) con un solo comando. L’utente, in sostanza, può gestire sia la frenata che l’accelerazione usando la sola leva dell’acceleratore, assumendo così il pieno controllo del dispositivo in ogni situazione. Questo genere di soluzione risulta quindi particolarmente utile per un uso da parte di persone tetraplegiche.
Il sistema include l’assistenza alla partenza in salita e la gestione della trazione in discesa, che implementano la sicurezza di guida e controllo. Conclude la dotazione la ricarica della batteria in frenata, che aumenta l’autonomia del dispositivo.

dettagli del triride HT motor
Il nuovo Motore HT agisce invece sulle prestazioni e permette di affrontare percorsi e salite particolarmente impervie in maniera sorprendente. Questo motore offre infatti un’alta coppia anche a basso numero di giri e una grande forza di trazione. Date le sue caratteristiche di coppia motore, è indicato in particolare sia per chi vuole affrontare pendenze anche molto impegnative, sia per utenti bariatrici.


Per chiedere info e dettagli senza impegno, utilizza il modulo che trovi alla nostra recensione tecnica di Triride!