Menu

Tipografia

I cittadini over 75 con un reddito inferiore agli 8mila euro lordi possono presentare domanda di esonero dal pagamento dell’abbonamento tv

Come sappiamo, non sono previste esenzioni al pagamento del canone RAI in caso di disabilità. Possono invece richiedere l’esenzione pagamento del canone sull’apparecchio televisivo per uso privato della casa di residenza, i cittadini over 75enni “incapienti”, ovvero con un reddito che non superi gli 8mila euro.

CHI PUÒ NON PAGARE IL CANONE - La possibilità di essere esonerati dal pagamento del canone Rai è prevista dal Dm del 16 febbraio 2018 del Ministro dell’economia, col quale è stato innalzato il limite reddituale per accedere al beneficio: fino allo scorso anno erano esentati solo gli anziani con redditi fino a 6.713 euro. Da quest’anno il limite è stato portato a 8mila euro lordi annui (l’aumento è stato reso possibile dal reperimento di adeguati fondi dal canone RAI incassato). Pertanto i cittadini che abbiano compiuto 75 anni e abbiano un reddito fino agli 8mila euro lordi annui (anno 2017) possono presentare richiesta di esenzione del pagamento del canone RAI.

COME USUFIRE DELLA AGEVOLAZIONE – Per poter richiedere la possibilità di essere esentati dal pagamento, si deve presentare la dichiarazione sostitutiva di esenzione, attraverso il modulo apposito predisposto dall’Agenzia delle Entrate. La dichiarazione sostitutiva contiene l’indicazione dei dati anagrafici del dichiarante e l’anno per il quale ricorrono le condizioni per beneficiare dell’esenzione dal pagamento del canone TV. Va dichiarato che nell’anno d’imposta precedente a quello per il quale si intende fruire dell’agevolazione la somma del reddito imputabile al dichiarante e al coniuge (o al soggetto unito civilmente) convivente non è superiore al limite previsto dalla legge.
A questa pagina ci sono tutte le istruzioni per la compilazione della dichiarazione sostitutiva di esenzione. 

COME INVIARE IL MODULO – Una volta compilato, il modulo va inviato, insieme alla fotocopia di un documento di riconoscimento, tramite raccomandata senza busta (con un «piego» raccomandato) a: Agenzia delle Entrate, ufficio di Torino 1, s.a.t. sportello abbonamenti tv - casella postale 22 - 10121 Torino. Oppure si può inoltrare tramite posta elettronica certificata, o consegnato direttamente a mano presso un ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate. Gli indirizzi degli uffici territoriali sono consultabili sul sito www.agenziaentrate.gov.it.

COSA FARE SE SI E’ GIA’ PAGATO IL CANONE – Se si è tra gli aventi diritto all’esenzione ma si è già pagato il canone Rai, è possibile richiedere il rimborso. Anche per questa richiesta è stato predisposto un apposito modulo, col quale si può anche richiedere, contestualmente, l’esenzione del canone.

Redazione

Designed by Freepik

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy