Menu

Tipografia


Aperta la consultazione pubblica “Verso una piena inclusione delle persone con disabilità“, che chiama i cittadini a dire la loro su accessibilità, mobilità, vita indipendente, istruzione, lavoro, cultura, sport e turismo

Le persone con disabilità, le loro famiglie, le associazioni del settore e tutti i cittadini in generale hanno la possibilità di far sentire la loro voce avanzando delle proposte che possano trasformarsi in politiche per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità.

LE PROPOSTE DEI CITTADINI
E’ stata infatti lanciata dall’Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità, la Consultazione pubblica “Verso una piena inclusione delle persone con disabilità - Contributi, proposte e best practices per la piena inclusione delle persone con disabilità” per chiedere il parere ai cittadini e conoscere quali siano le priorità vissute in prima persona, ma anche i suggerimenti che possano derivare dai diretti interessati.

A COSA SERVE LA CONSULTAZIONE
I contributi inviati saranno oggetto di analisi e riflessione nella prossima Conferenza nazionale sulle politiche per le disabilità e potranno offrire un articolato quadro di priorità ed interventi, tesi a migliorare l’inclusione delle persone con disabilità, in linea con i principi della Convenzione ONU.

LE AREE DI INTERESSE
I suggerimenti toccheranno 7 aree:
· Accessibilità
· Mobilità all’interno dell’Unione Europea
· Vita indipendente
· Percorsi formativi inclusivi
· Inclusione lavorativa di qualità
· Cultura, Sport e turismo accessibile
· Best Practices
Coloro che intendono partecipare alla consultazione potranno rispondere pubblicamente per ciascuna area con un contributo di massimo 2.000 caratteri (spazi inclusi) rispondendo ai seguenti quesiti guida:

  • quali sono le carenze o le criticità riscontrate rispetto ai temi proposti che si intendono evidenziare e quale miglioramenti o proposta si intende avanzare?
  • ci sono interventi normativi da adottare? Se si, quali?

LE FASI DELLA CONSULTAZIONE
I cittadini hanno tempo un mese per partecipare: la consultazione sarà aperta dal 20 ottobre 2021 al 20 novembre . Seguiranno poi la Fase 2 e 3:
-Fase 2, dal 21 novembre al 12 dicembre, per l’elaborazione del report;
-Fase 3, dal 13 dicembre 2021 al 13 marzo 2022, Conferenza nazionale e relazione conclusiva trasmessa al Parlamento.

COME PARTECIPARE
Per lasciare il proprio contributo partecipando alla consulazione si deve accedere con il proprio SPID alla piattaforma ParteciPa cliccando in alto a destra su Accedi. Dopo aver effettuato l’accesso si entra nella pagina dedicata alle proposte aperte relativa a questa consultazione. La raccomandazione è quella di leggere quello che hanno scritto gli altri utenti prima di noi, per verificare che le nostre proposte non siano già state fatte da altri.

Redazione

bottoncino newsletter
Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione