Menu

Tipografia

In una tshirt un messaggio di inclusione ma anche e soprattutto di ironia

L'ha simpaticamente etichettato #TestaApinolo, ora da questo hashtag nasce una maglietta che è uno strumento di sensibilizzazione (e non solo), attraverso il mezzo potente dell'ironia. schermata della recenzione su tripadvisor
Ma andiamo con ordine. L'autore dell'epiteto è Iacopo Melio, che dopo aver lanciato la sua #vorreiprendereiltreno ormai non ha più bisogno di presentazioni. Il signor #TestaApinolo è invece un utente che, su Tripadvisor, ha pubblicato una recensione negativa ad una struttura turistica, lamentando la presenza di diversi ospiti con disabilità, la cui vista avrebbe urtato la sensibilità dei suoi figli in vacanza. Una reazione che - stando a quanto ha scritto - gli avrebbe fatto accarezzare l'idea di adire vie legali nei confronti della struttura, addirittura.

Su questo fatto - per il quale alcuni avanzano sospetti di fake, da quanto sembri assurdamente irreale - si è giustamente scatenato il popolo dei social network, montando una ondata di indignazione che Iacopo ora sta saggiamente suggerendo di incanalare - dopo una risposta esemplare - chiamando tutti all'azione. Come? Condividendo fisicamente il messaggio Io in vacanza ci vado, e portandolo in giro ovunque, indossando la maglietta creata proprio per l'occasione.

Chi vorrà, potrà infatti acquistare la t-shirt, nella quale campeggia la scritta KEEP CALM & IO IN VACANZA CI VADO, con il simbolo di una persona in carrozzina sotto l'ombrellone, e hashtag #testaApinolo. Il denaro raccolto dalla vendita delle magliette, ha annunciato in una diretta Facebook Iacopo, sarà utilizzato per promuovere le molte iniziative di #vorreiprendereilpreno, la sua associazione impegnata in campagne e progetti di sensibilizzazione e non solo, per acquistare delle rampe da consegnare agli esercizi commerciali, così da abbattere le barriere architettoniche al loro ingresso.

Per info:
Qui per acquistare la tshirt
 
In disabili.com:

Tenete il disabile lontano dai villeggianti: disturba la loro serenità

Francesca Martin


-->