Menu

Tipografia

Quando la strada è aperta per abbattere le barriere fisiche, subito se ne presenta un'altra che tenta di togliere le barriere più difficili e dure: quelle mentali.
E a tal proposito le iniziative in questo periodo si moltiplicano.
Una di queste è il concorso "Suoni, Parole, Colori, Emozioni: la Diversabilità", coordinato dallo Sportello Scuola e Volontariato di Padova e sostenuto dalla Consulta del Volontariato Cittadina, dal Comune di Padova, dalla Provincia di Padova e dalla Regione Veneto.

Si sta organizzando una manifestazione che vuole essere un'occasione per tradurre concretamente il messaggio della solidarietà fra le persone, l'idea che non ci sono persone normali e persone non normali, abili e non abili.
E solo la solidarietà può abbattere la barriera dell'ignoranza, la sola che porti continuamente a distinguere le persone in queste categorie.
Insomma, quello che viene ribadito è che qualsiasi diversità è una diversa abilità, una risorsa e non un limite, e va colta come un'opportunità per allargare le proprie prospettive e vedere il mondo secondo un altro punto di vista.

Inoltre, la creatività diventa un modo per avvicinare i giovani al mondo del volontariato e la libertà di espressione diventa un veicolo per la condivisione delle idee e dei propri valori attraverso la riflessione comune su tematiche importanti.
E quale migliore cassa di risonanza delle stesse Associazioni di Volontariato e dei gruppi parrocchiali per riuscire a inserirsi nel mondo e nelle esigenze del mondo dei più giovani?
Insomma questo concorso è anche un modo per dare più ampia visibilità a queste realtà sociali, in modo particolare a quelle Associazioni che si occupano di disabilità.

Ecco, in breve, le regole di questo concorso-incontro.
La partecipazione è aperta a chiunque (singoli studenti, scolaresche, gruppi-classe o misti...) realizzi una canzone, una poesia o una qualsiasi altra espressione artistica che abbia come motivo conduttore la tematica della solidarietà e della diversabilità.
L'opera dovrà essere obbligatoriamente accompagnata (pena la sua esclusione) dalla "scheda di adesione" e dovrà pervenire entro il 15 Ottobre 2003 alla sede dello Sportello Scuola e Volontariato, dove i coordinatori del progetto ne prenderanno visione  e contatteranno gli autori per eventuali comunicazioni.

Il giorno della premiazione non è ancora stato fissato, ma sicuramente sarà un pomeriggio di festa che vedrà la partecipazione delle autorità istituzionali, di quelle ecclesiastiche, della popolazione scolastica, delle associazioni operanti nel volontariato e della cittadinanza.
Saranno invitati dei gruppo locale per rallegrare la manifestazione, ma si parlerà anche di cose serie: alcuni rappresentanti delle Associazioni aderenti alla Consulta parleranno del proprio servizio per coinvolgere i giovani, appassionarli e stimolarli ad entrare attivamente al mondo del volontariato.

Per informazioni, iscrizioni e per richiedere la scheda di adesione contattare:

Dott.sse Fabbri e Cazzaniga
c/o Liceo Marchesi, viale Codalunga 1, 35138 Padova
E-mail: scuolavolontariatopd@libero.it
Tel. 049-8360593

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->