Menù

Assistenza disabili e anziani
assistenza disabili
catalogo prodotto disabiliabili
sollevaotre a binario

Typografia

Grazie ad un progetto di ASLA i malati di SLA e le loro famiglie potranno ottenere sostegno psicologico da casa attraverso la Rete

Una famiglia che vive una malattia o una disabilità, magari improvvise, magari progressive e senza possibilità di risoluzione, deve far fronte a una cosa che spesso viene messa in secondo piano, ma non lo è affatto: il peso psicologico che questa condizione comporta, nei suoi milioni di sfaccettature.

Tra le patologie che potremmo definire “ad alto impatto psicologico” per malati e familiari c’è la Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia neurodegenerativa che un po’ alla volta porta alla perdita di funzione muscolare, in un progressivo e irrimediabile aggravarsi. Uno studio condotto dal Professor Adriano Chiò della Neurologia universitaria dell'ospedale Molinette di Torino, pubblicato su 'Neurology', ha rilevato un progressivo aumento del carico psicologico nel gruppo dei partecipanti alla ricerca, composto da  familiari che si occupano di persone con Sla.

SOSTEGNO ONLINE  – Al fine di fornire sostegno psicologico alle persone con Sla e alle loro famiglie, a settembre parte il progetto "SL@: sostegno psicologico online", ideato e sostenuto dall'associazione ASLA, Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica Onlus con il riconoscimento da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il progetto si prefigge di offrire un supporto psicologico per i malati e i loro familiari oltre alla realizzazione di gruppi di auto-aiuto attraverso internet. Grazie a una chat e/o una piattaforma online gli utenti potranno ricevere sostegno psicologico al proprio domicilio senza doversi spostare da casa.
Internet è stato scelto come mezzo per la veicolazione del progetto in quanto spesso utilizzato dai malati e familiari per cercare informazioni sulla malattia e sul suo trattamento, perciò è stato ritenuto dai promotori del progetto mezzo adeguato per fornire un aiuto concreto e quotidiano a quanti vivono questa realtà.

PUNTATORE OCULARE -  Grazie alla collaborazione con l’Associazione “Informatici senza frontiere”, che gestirà la parte informatica, anche i malati che necessitano di ausili per la comunicazione aumentativa, ma ancora non li hanno in dotazione, potranno utilizzare un comunicatore gratuito ISA, che funziona mediante sintesi vocale e sarà disponibile in versione offline installabile o in versione web.

LE ATTIVITÀ – Potranno accedere al servizio sia le persone residenti in tutto il territorio italiano sia le persone che si trovano all'estero. Le azioni che verranno messe a disposizione saranno:

  • gruppi di auto mutuo aiuto per MALATI tramite chat/piattaforma online con la moderazione di uno psicologo;
  • gruppi di auto mutuo aiuto per FAMILIARI tramite chat/piattaforma online con la moderazione di uno psicologo;
  • supporto psicologico personalizzato al malato online;
  • supporto psicologico personalizzato ai familiari online.

Per informazioni su SL@ e per aderire al progetto di ASLA per il supporto psicologico online:
-inviare una mail all'indirizzo: sostegnosla@gmail.com
-telefonare al numero: 0499002827 (lun, mer, ven dalle 10.00 alle 12.00)

Vedi anche il volantino di ASLA per "SL@: sostegno psicologico online"

Potrebbe interessarti anche:

I 7 diritti fondamentali dei malati di SLA

Vivere con la SLA. Il costo di una disabilità grave

Chiara Bullo

Foto da: Designed by Freepik