Menu

Tipografia
cuore musicaLa musica come nuovo linguaggio non verbale che cattura l'attenzione

La dottoressa Kate Williams e i suoi colleghi della Queensland University of Technology (QUT) hanno studiato gli effetti della musicoterapia utilizzando il metodo detto Sing and Grow sui bambini affetti da disabilità , scoprendo che questa sortiva effetti benefici anche sui genitori di questi bambini. Nello specifico, ne guadagnava il legame tra genitori e figli e la salute mentale dei genitori stessi.

L'effetto della musicoterapia sui genitori è stato motivo di sorpresa e grande soddisfazione per gli scienziati ed è andato a rafforzare i già positivi esiti dello studio.

La potenza della musica sta nel creare un nuovo linguaggio, ma anche nella capacità di attirare l'attenzione laddove è molto difficile. Poi riesce a stimolare le aree ritmiche del cervello e di conseguenza anche risposte motorie e riflessi. Sembra infatti che, nel caso di bimbi disabili, l'aspetto più difficoltoso sia catturare l'attenzione e far si che venga mantenuta per un determinato lasso di tempo. La musica, a tal proposito, è riuscita nell'intento, mentre la medesima cosa non è accaduta sperimentando altre metodologie didattiche.

Nel corso delle sessioni di test i ricercatori utilizzavano una prima canzone di saluto per poi passare all'azione utilizzando strumenti vari, percussioni e movimento fisico per mezzo di danze.

"Ci sono moltissime ricerche che mostrano che la musica è molto motivante per i bambini - ha spiegato la dottoressa Williams - ed è molto raro trovare un bambino la cui attenzione non sia catturata dalla musica. La musica e il cervello funzionano bene insieme, e stimolando le aree ritmiche del cervello si possono stimolare le risposte motorie e i riflessi; ci sono anche i collegamenti nel cervello tra musica e linguaggio. Molta di questa ricerca è stata fatto con gli adulti, ma la stessa si applica con i bambini".

Questa ricerca rappresenta un passo in avanti per quanto concerne la socializzazione e l'integrazione dei bimbi disabili, e dimostra ancora una volta il potere curativo della musica. La stessa definizione di musicoterapia fa riferimento alla musica come mezzo di comunicazione non verbale, fondamentale a livello educativo, riabilitativo e terapeutico.


PER APPROFONDIRE:

http://it.wikipedia.org/wiki/Musicoterapia

http://www.musicoterapia.it/


IN DISABILI.COM:

"FRANCESCO E LA CHIAVE DEL SUO MONDO": UN LIBRO SU AUTISMO E MUSICOTERAPIA

MUSICOTERAPIA NELLE SCUOLE DI MONFALCONE

Recensioni PRODOTTI E AUSILI PER BAMBINI DISABILI

Redazione