Menu

Tipografia

Downing StreetTroppe barriere nella storica residenza del primo ministro inglese. Il candidato conservatore ha un figlio disabile

Indecisi tra l'essere contenti per il bel gesto, o arrabbiati per le barriere architettoniche.
E' la prima reazione leggendo la storia di David Cameron, leader del partito conservatore in Gran Bretagna, e serio candidato per il ruolo di guida del governo britannico alle prossime elezioni.
Fa notizia - riportata dal Corriere della Sera - la sua possibile rinuncia a occupare, se vincerà , il numero 10 di Downing Street, fin dal 1700 residenza del primo ministro.
Perchè? Perchè non accessibile per il figlio maggiore di Cameron, Ivan, 6 anni, che soffre di una sindrome cerebrale associata a epilessia, una condizione che gli impedisce di parlare, di camminare e anche di mangiare da solo: per alimentarlo viene usata una sonda.

Secondo indiscrezioni, la coppia avrebbe già scelto, qualora David diventasse primo ministro, di non trasferirsi.
Il numero 10 di Downing Street è protetto dalla legge sul patrimonio artistico e non c’è da pensare che si possa affrontare una ristrutturazione radicale, nemmeno per un motivo così serio come l'abbattimento delle barriere architettoniche.

Per altro, non è che dove la famiglia vive adesso le cose vadano male.
Il leader conservatore ha cambiato casa da poco, comprando un appartamento da 1,4 milioni di euro a Notting Hill proprio per avere lo spazio e le attrezzature necessarie a gestire la malattia del figlio.
Ha fatto costruire una grande dependance seminterrata come camera da letto, collegata con la cucina e la sala da pranzo da un ascensore.
Nelle stanze al piano terreno è stato studiato da un architetto un sistema di rotaie per facilitare gli spostamenti.


Un'ultima considerazione in coda.
Da ignoranti senz'altro, ma insomma.
E' risaputo l'attaccamento dei britannici alle tradizioni (vedi guida a sinistra, no all'euro, il thè delle cinque e altri ancora).
Non è che la prospettiva che il primo ministro potrebbe non abitare al tradizionale 10 di downing street andrebbe a nuocere alla candidatura di David Cameron?
Sarebbe davvero una beffa...

INFO:

Il sito ufficiale di David Cameron


Il sito Number 10 Downing Street, che non a caso è l'indirizzo ufficiale dell'ufficio del primo ministro inglese


Il sito del partito conservatore

Cosa ne pensi della rinuncia di Cameron? Ne parliamo nel FORUM!


[Alberto Friso]