Menu

Tipografia

 

Parte oggi il "tour" della campagna "Obiettivo barriere", promossa da Cittadinanzattiva per l'Anno Europeo della persone con disabilità.
I cittadini si mobiliteranno in tutta Italia per eliminare materialmente le barriere architettoniche che impediscono la mobilità sia dei disabili sia di quanti anche momentaneamente hanno difficoltà motorie. 
Promuovono la campagna con Cittadinanzattiva il Comitato "Quelli per il 118", il "Gruppo di Frascati per la responsabilità sociale di impresa", la Fish, l'Anmar.
L'iniziativa ha ricevuto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio dell'Anci.
Ha dato un importante contributo alla campagna la Fondazione Johnson&Johnson.
Hanno, inoltre, dato il loro sostegno Coop Nord-Est, Hewlett-Packard, Microsoft, e Tim.
La campagna di advertising è realizzata in partnership con la Ethico in J. Walter Thompson, e sarà diffusa anche grazie alla collaborazione di Publitalia, che ha concesso spazi gratuitamente.

"Abolire le barriere architettoniche: una iniziativa concreta di civiltà e libertà, al di là della retorica sulla disabilità", queste le dichiarazioni di Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva, in occasione della conferenza stampa di Roma, per la presentazione delle attività sul territorio e di comunicazione.

"Abbiamo scelto le barriere architettoniche", ha continuato la Petrangolini, "perché si tratta di un problema che ci riguarda tutti come cittadini, sia abili che disabili.
Noi non vogliamo solo 'parlare' di barriere, ma vogliamo contribuire a toglierle adottandole, vale a dire impegnandoci personalmente e direttamente per eliminarle. 
E lo vogliamo fare come cittadini a prescindere dalle nostre condizioni fisiche dell'oggi.
Crediamo infine fondamentale per questo progetto il supporto delle realtà private, un primo esempio concreto di applicazione della responsabilità sociale di impresa
".

Quali barriere e come eliminarle?
"Abbiamo scelto piccole barriere che diventano un muro insormontabile", ha spiegato la Petrangolini, "come i due scalini di un ufficio postale, l'accesso all'ufficio invalidi, l'ingresso di una scuola.
Si tratta in prevalenza dell'accessibilità in luoghi pubblici e di barriere presenti in palazzi di recente costruzione, cioè dopo l'entrata in vigore delle normative a tutela dei disabili.
Abbiamo scelto il numero di 118 barriere, perché lo strumento che utilizzeremo è l'art. 118 ultimo comma della Costituzione, che consente ai cittadini di agire in modo autonomo per iniziative di interesse generale, e il superamento di una barriera lo è, ricevendo anche il sostegno e il favore delle amministrazioni competenti.
L'art. 118 sarà il nostro martello, che è il logo della campagna, un simbolo forte per una battaglia non violenta.
Inoltre, la Campagna pubblicitaria ha l'obiettivo di calare le barriere nella vita di tutti i giorni, proprio per sottolineare che rappresentano un problema di tutti, e che tutti, con il loro comportamento quotidiano, possono aiutare a eliminare
".

"Martedì mattina 1° aprile effettueremo la prima tappa a Napoli, in un viaggio che ci porterà in venti città italiane, per festeggiare l'effettivo superamento di una barriera, proprio in occasione dell'arrivo del nostro camper, oppure per impegnare, con una data reale entro cui rimuovere la barriera architettonica, gli amministratori competenti". 

"Obiettivo barriere" - Calendario Tappe
Il dettaglio della prima settimana

NAPOLI - 1 APRILE 2003
La barriera individuata è uno scalino che rende inaccessibile il porticato della chiesa di S.Francesco di Paola. in P.zza Plebiscito
Sono state coinvolte sia l'amministrazione comunale sia quella provinciale.
Anche Fish e Movi sono state coinvolte e stanno organizzando una mostra fotografica sulla disabilità. La giornata ha inizio con la sosta del pulmino in P.zza Plebiscito e con l'allestimento della mostra sulla disabilità a cura di Fish e Movi; l'animazione della giornata è a cura di gruppi scout e di studenti.
Alle 11 è prevista la conferenza stampa e successivamente verso le ore 12.30 la cerimonia di superamento della barriera alla presenza del Sindaco di Napoli  - Rosa Russo Iervolino e del Presidente della Provincia di Napoli.

CATANIA -  3 APRILE 2003
La barriera; è un gradino che non consente l'accesso al marciapiede di una delle vie principali di Catania (Via Etnea).
Il pulmino sosta in Piazza Duomo o in Piazza Università entrambe adiacenti a via Etnea.
La giornata avrà il seguente svolgimento: nella prima parte della mattinata il pulmino raccoglierà segnalazioni sulla presenza delle barriere; sono previsti stand informativi delle associazioni aderenti alla campagna e l'esposizione dei lavori dei ragazzi disabili del CRS; dalle ore 10.30 è prevsta una marcia di sensibilizzazione da P.zza Stesicoro a P.zza Duomo; Cerimonia di superamento della barriera, conferenza stampa presso il Palazzo degli Elefanti c/o l'aula consiliare e premiazione delle buone pratiche

REGGIO CALABRIA - 5 APRILE
La barriera individuata è il gradino d'ingresso dell'Asl 3 di Reggio Calabria che impedisce l'accesso alla struttura per i portatori di handicap.
Il mondo dell'associazionismo è stato coinvolto attraverso due polisportive (prevista anche una manifestazione sportiva in piazza) aderenti alla FISD (Federazione Italiana sportivi disabili); sono state coinvolte anche: vari gruppi scout, Fuci, Msac, e gli studenti di scuola superiore e universitari (impegnati nel monitoraggio sui diritti.

MATERA - 8 APRILE 2003
La barriera individuata è costituita da 5 gradini che impediscono l'accesso ad un'aula di laboratorio dell'ITIS - l'Istituto Tecnico Industriale Statale di Matera.
Il pulmino dovrà sostare in tre punti diversi della città: dalle 9 alle 10.15 davanti all'Ospedale; dalle 10.45 alle 11.45 presso il Palazzo dell'Annunziata sede della Biblioteca provinciale dove si terrà nel frattempo la conferenza stampa; dalle 12.15 alle 13 all'ingesso dell'ITIS dove verrà rimossa la barriera.

Le altre tappe
Foggia, 10 aprile; Pescara, 12 aprile; Ascoli Piceno, 14 aprile; Parma, 16 aprile; Vicenza, 29 aprile; Udine, 24 aprile; Milano,  3 maggio; Riva del Garda, 5 maggio; Torino,  6 maggio; Cuneo, 7 maggio; La Spezia, 9 maggio; Firenze, 13 maggio; Perugia, 17 maggio; Campobasso, 20 maggio; Cagliari 24 maggio; ROMA (tappa conclusiva), 31 maggio.


PER INFO

Cittadinanzattiva onlus - Ufficio stampa
Tel. 06/36718302 - 408-351
Sito web www.cittadinanzattiva.it