Menu

Tipografia

Un premio per sviluppare la cultura del volontariato e della solidarietà. E per non considerare questi valori semplicemente come una tradizione che si mantiene da sè. Un impegno troppo spesso "silenzioso", che non fa notizia, ma che non è certo un fatto privato, anzi, è uno dei modi più validi per fare società solidale, vicino a chi ha più bisogno.
 
Il riconoscimento in questione si chiama "Premio Gattamelata", ed è un'iniziativa lanciata dal Centro Servizio Volontariato (CSV) della provincia di Padova. Tre gli identikit da segnalare alla segreteria del CSV per poter concorrere, entro il 5 settembre. Il Gattamelata infatti, dopo una selezione che non prevede autocandidature, andrà a premiare:
 
- un giovane volontario sotto i 29 anni, che si sia distinto per dedizione, iniziativa personale, generosità
- un'associazione di volontariato che risponda alle stesse caratteristiche, tra le 320 iscritte al CSV patavino
- un responsabile di un'associazione particolarmente meritevole
 
La premiazione poi aprirà ufficialmente la seconda edizione della Festa del volontariato provinciale, intitolata "Mi piace la pace", con un particolare collegamento alla Marcia della pace Perugia-Assisi, domenica 11 settembre. Il sabato precedente, 10 settembre, la cerimonia di consegna del premio, cui seguirà uno spettacolo teatrale dedicato alla pace. Presenti, oltre alle autorità, molte delle 320 associazioni che fanno riferimento al CSV. Per una grande due giorni di promozione sociale e di festa per la pace.
 
L'occasione della presentazione del premio ha dato anche la possibilità al CSV di fare un bilancio della sua attività per l'anno sociale 2004, il primo completo dopo la fondazione di questo servizio. Un servizio che si è distinto soprattutto in attività di consulenza giuridica, fiscale e amministrativa alle associazioni, con ben 758 consulenze erogate. Inoltre iniziative di formazione, attività di informazione e promozione, supporto alla progettazione, servizi tecnico logistici di coordinamento per il mondo del volontariato del territorio. Un bilancio di missione sicuramente importante, e che dimostra ancora una volta la vitalità e il desiderio di protagonismo di un comparto tanto importante per la vita di molte persone.
 
INFO:
Alcune delle ultime iniziative del Centro Servizi Volontariato
 
"DON'T TOUCH MY 266", LE T-SHIRT SALVA-VOLONTARIATO

 
PER IL VOLONTARIATO? NON C'E' FUTURO

 
IL CENTRO SERVIZIO VOLONTARIATO FINANZIA I PROGETTI DEI VOLONTARI

 
[Alberto Friso]