Menu

Tipografia

Sono ripresi venerdì 21 ad Agordo e sabato 22 febbraio a Feltre gli incontri per stimolare l'autonomia dei disabili, organizzati dal Centro Studi Bellunese.
Gli appuntamenti, che si concluderanno a maggio di quest'anno, si prefiggono lo scopo di cambiare radicalmente la mentalità dei disabili stessi, perché anche loro non si considerino solamente come bisognosi di cure e di assistenze, ma come individui autonomi nell'organizzazione della loro vita.

Ecco che al disabile vengono lasciate le redini della propria autonomia e gli viene insegnato come gestirle: fra le tematiche fondamentali affrontate durante gli incontri si andrà dalla conoscenza degli ausili tecnici e delle modalità per utilizzarle, alle possibilità offerte dalla demotica e dalle case intelligenti fino alle garanzie e ai servizi offerti dalla legge.

Il progetto del Centro Studi Prisma è finanziato dal Centro di Servizio per il Volontariato di Belluno, che è uno dei sette centri nati grazie al Comitato di Gestione dei Fondo Speciale della Regione del Veneto e la cui istituzione è prevista sia dalla legge regionale che da quella nazionale.
Sono organizzazioni che provvedono alla valorizzazione e all'assistenza della persona, da un punto di vista socio-sanitario, del soccorso e della protezione e anche della tutela dei beni culturali e ambientali.
I Centri per il volontariato lavorano in più direzioni: sia per garantire i servizi ai disabili offerti dalla normativa, sia per creare delle collaborazioni fra i vari enti che operano in questo settore sia, infine, per favorire lo sviluppo e la sperimentazione di nuovi modelli di servizio, creandone di nuovi anche nelle aree non ancora coperte.

Nemmeno a dirlo, tutti i luoghi in cui si terranno gli incontri sono privi di barriere architettoniche.


Per maggiori informazioni contattare il Centro Servizi di Belluno:
Sito web www.csvbelluno.it
E-mail info@csvbelluno.it