Menu

Tipografia

Oltre 60 ore di impegno contro le malattie genetiche.
Raccolta di fondi, divulgazione, testimonianze di vita, sostenuti da migliaia di eventi sul territorio. L'alba del 16 dicembre darà il via alla XVI edizione della maratona televisiva più seguita e più conosciuta in Italia. Una maratona che si concluderà alle 20 del 18 dicembre. Con oltre 60 ore quella di Telethon 2005 diventa così anche la più lunga della storia della RAI.
Ma è un altro il record più importante da battere: quello del totale delle donazioni raccolte a fine trasmissione, nel momento in cui il numeratore si ferma; nel 2004 la cifra raggiunta era la più alta dei 15 anni di questo tradizionale appuntamento, 26milioni 540mila euro.

Più ore per donare, ma anche più ore per parlare di ricerca e dei grandi successi internazionali raggiunti grazie al lavoro che in 15 anni la Fondazione Telethon ha svolto contro la distrofia muscolare e le malattie genetiche.
Tanti i Partner e gli amici di Telethon (aziende, associazioni, semplici cittadini ed enti pubblici) che organizzano eventi e manifestazioni su tutto il territorio italiano.
Le strade e le piazze di grandi città e di piccoli centri ospiteranno spettacoli, iniziative di carattere sportivo, folkoristico e culinario, con momenti di aggregazione di vario tipo per sostenere la ricerca scientifica di Telethon contro le malattie genetiche (Per conoscere l'evento più vicino a casa tua, clicca qui).


Tanti modi per donare!
Saranno molti i partner di Telethon che contribuiranno al successo della raccolta fondi.
E tanti saranno i modi per contribuire alla ricerca.
Come ormai è tradizione, non manca quest'anno la BNL, con 127 milioni di euro raccolti in 14 anni e un record di 15 milioni nel 2004, frutto dell'impegno di tutti i suoi 17mila dipendenti e del coinvolgimento di 130mila clienti. Impegnata a raccogliere donazioni sarà anche l'Agenzia delle Entrate, che ha rinnovato e aumentato la sua partecipazione: un maggior numero di uffici locali coinvolti durante l'apertura straordinaria dalle 8 di mattina alle 20 del 16 e 17 dicembre. Presenti come sempre in molte piazze d'Italia i punti di raccolta della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) con tutte le sue Sezioni Provinciali.
Dopo gli importanti risultati ottenuti in passato - oltre 1 milione 700mila euro raccolti nel 2004 - anche quest'anno sono attivi i supermercati Sma e gli ipermercati Auchan che, grazie all'innovativo progetto "Adotta un ricercatore", oltre a raccogliere le donazioni dei propri clienti sosteranno direttamente 10 ricercatori che operano nell'area di riferimento dei rispettivi punti vendita.

Gli altri componenti della rete di raccolta Telethon sono il Gruppo Telecom Italia con Progetto Italia e tutte le principali società del gruppo: a loro si deve la realizzazione di tante iniziative, come il call center 12.54 per la raccolta delle promesse di donazioni, la pianificazione di un'importante campagna pubblicitaria e il contributo di sostegno per l'Istituto Telethon Dulbecco. Inoltre è stato creato appositamente il numero unico per le donazioni 48548, per i telefoni fissi; sempre lo stesso numero potrà essere utilizzato per i mobili (TIM, Vodafone e Wind), inviando messaggi da 2 euro.
CartaSi, che ha messo a disposizione i propri sistemi per la raccolta con carte di credito, ha adottato, insieme ad American Express, un progetto di ricerca.
E poi l'Avis, con oltre 300 sedi coinvolte e 4 progetti di ricerca adottati; le Ferrovie dello Stato, con raccolta nelle stazioni, sui treni e con una sottoscrizione promossa tra i dipendenti; l'Amministrazione dei Monopoli di Stato, che con il progetto "Il gioco fa rotta sulla ricerca" coinvolge Ascob, Lottomatica, le 20mila ricevitorie SISAL e i 600 concessionari SNAI.

Che fine hanno fatto le donazioni delle precedenti edizioni?
Nelle tredici edizioni della maratona televisiva Telethon ha raccolto oltre 220 milioni di euro. Di questi una percentuale che sfiora l'80 per cento è stata destinata alla lotta contro le malattie genetiche, mentre il resto è stato impiegato per l'organizzazione della raccolta fondi. Fino ad oggi Telethon ha finanziato oltre 600 progetti su malattie neuromuscolari, più di 500 progetti su altre malattie di origine genetica, oltre 120 progetti di terapia genica. Oltre a ciò Telethon ha finanziato più di 300 posti di lavoro, tra borse di studio, posti di dottorato di ricerca e posti in scuole di specializzazione. Grazie ai fondi raccolti Telethon ha realizzato 4 laboratori propri:
- l'HSR - TIGET, l'Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica;
- il TIGEM, l'Istituto Telethon di Genetica e Medicina;
- il TECNOTHON, il Laboratorio di ricerca tecnologica della Fondazione Telethon;
- il DTI, Dulbecco Telethon Institute. Un progetto nato per fermare la cosiddetta fuga dei cervelli dall'Italia. Ma nella ricerca scientifica non basta spendere, occorre farlo bene. Per questo il Comitato Telethon Fondazione Onlus ha istituito una Commissione Medico Scientifica, composta da scienziati, in gran parte stranieri, che due volte l'anno valuta i progetti dei ricercatori e finanzia i più meritevoli.

Link al sito di Telethon

Leggi gli articoli sulle edizooni degli anni scorsi:

TORNA TELETHON, IN PIAZZA E IN TELEVISIONE

LE AVIS DEL VENETO SCENDONO IN CAMPO A FIANCO DI TELETHON

RITORNA TELETHON

LA RICERCA SCEGLIE IL VOLTO DI MEGAN, CHE CHIEDE L'AIUTO DI TUTTI PER IL 14 E IL 15 DICEMBRE


[Francesca Lorandi]