Menu

Tipografia

Il Fondo Sociale Europeo è uno strumento di sostegno che da oltre 40 anni investe nelle persone finanziando progetti ed iniziative in grado di migliorare le possibilità occupazionali dei lavoratori in
Europa: formazione professionale, orientamento, consulenza, creazione di posti di lavoro.
Nel periodo 2000/006 il FSE investirà 60 miliardi di euro per la modernizzazione, per la riforma del mercato del lavoro e il 50% dei finanziamenti sarà destinato alle aree meno sviluppate come il Mezzogiorno.

Uno degli obiettivi pricipali cui punta maggiormente il FSE per aumentare la competitività dell'economia è l'integrazione dei gruppi emarginati e discriminati finanziando anche progetti sprimentali per individuare nuovi metodi di lotta all'esclusione sociale e le disugualianze e nuovi modi di organizzare e diffondere il lavoro per i nuovi settori emergenti dell'economia.
L'iniziativa Equal (www.iniziativecomunitarie.it ; www.europalavoro.it) si inserisce nella strategia delle iniziative comunitarie per combattere le discriminazioni, creare più posti di lavoro e migliorare le attuali condizioni dei lavoratori.

Il Ministero del Welfare, per  far conoscere tutte le iniziative del Fonso Sociale Europeo, ha istituito un numero verde 800.444.555: il centro d'ascolto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali informerà sulle opportunità e sugli strumenti che il FSE può offrire in materia di inserimento lavorativo e formazione.

Per coloro che si occupano di formazione, per gli studenti e per tutte le persone che cercano lavoro e voglio aggiornarsi sull'evoluzione delle professioni, il ministero del Welfare invita anche a visitare il sito:

Pagine Televideo
P. 470 per le informazioni sulle attività e iniziative istituzionali dell'Ucofpl
P. 471 per informazioni su orari e titoli delle trasmissioni

Per ricevere pubblicazioni, periodici, brochures e cd-rom scrivere a:
Ministero del Lavoro  e delle Politiche Sociali
Ufficio Centrale OFPL - Divisione I
Via Fornovo, 8
00192 Roma
Fax 06/36754984
E-mail ucofpldivl@minwalfare.it

Settori in cui interviene il Fondo Sociale Europeo:

  • Politiche volte a prevenire e combattere la disoccupazione
  • Lotta all'esclusione sociale
  • Formazione professionale
  • Sostegno all'imprenditorialità
  • Pari opportunità tra uomini e donne

Soggetti ammissibili ai finanziamenti

  • Regioni, Enti locali
  • Enti Pubblici
  • Enti di formazione
  • Enti di ricerca
  • Imprese

Hanno accesso ai finanziamenti FSE quei progetti che sono volti a migliorare la formazione professionale, che promuovono pari opportunità, che favoriscono l'integrazione sociale delle persone a rischio di esclusione sociale e che promuovono l'imprenditorialità.
In questo quadro rientrano i corsi FSE organizzati dalle Regioni o altri enti che mirano a creare professionisti in grado di rispondere alle effettive esigenze delle aziende e a fornire quel bagaglio di competenze e conoscenze indispensabili per un buon approccio col mondo del lavoro.
Frequentare un corso FSE vuol dire arricchire qualitativamente il proprio curriculum, sviluppando quelle competenze apprezzate da un mercato sempre più esigente e diventare quel genere di professionista che le aziende ricercano e di cui hanno bisogno.
La frequenza ai corsi è gratuita ma obbligatoria e subordinata al superamento di test d'ingresso, oltre possedere, ovviamente, i requisiti richiesti.
In genere è previsto uno stage in azienda e al termine del corso sarà rilasciato un attestato di qualifica della Regione.