Menu

Tipografia

Si chiama 3t-book ed è il frutto di un omonimo Progetto europeo a carattere sperimentale che, nell'arco di un anno, ha permesso di realizzare un prodotto editoriale davvero unico: la versione multimediale e multisensoriale del capolavoro di John Ruskin Le pietre di Venezia.
Grazie all'impiego delle nuove tecnologie è stato infatti possibile trasformare il libro più importante dello storico dell'arte inglese in un'opera completamente accessibile, che non solo può essere letta ed ascoltata, ma anche esplorata tattilmente.
Avviata nell'ottobre del 2001, la sperimentazione, promossa e coordinata dal Progetto Lettura Agevolata del Comune di Venezia, in collaborazione con altri partner europei, è arrivata al termine.
Il 28 settembre il primo prototipo realizzato con il sistema 3t-book verrà presentato ufficialmente a Venezia.
Ma che cos'è il 3t-book?
Si tratta, in pratica, di un libro audio-ipertestuale composto da un CD-Rom e da un fascicolo di illustrazioni a rilievo.
Programmato per funzionare su un qualsiasi personal computer e anche in associazione alle periferiche per non vedenti, il CD-Rom contiene il testo dell'opera di Ruskin, la sua registrazione audio-digitale in ADPCM e il programma di navigazione.
La peculiarità del prodotto consiste nell'integrazione, in un unico documento strutturato, di tre diverse tecnologie di lettura (audio, testuale, tattile) che possono essere fruite sia secondo la normale successione del testo, sia con modalità di esplorazione ipertestuale.
Un utente può dunque ascoltare il testo, letto da uno speaker di professione, ma allo stesso tempo seguirne la lettura, attraverso un formato ingrandito o un display Braille, sul monitor del computer.
Inoltre, grazie al metodo Digibook, studiato dall'Accademia delle Scienze di Budapest con la collaborazione del CNR di Firenze, il lettore è in grado di navigare nel documento audio, così come si fa abitualmente con quelli testuali, effettuando ricerche o inserendo segnalibri ed annotazioni.
In un'opera come Le pietre di Venezia, anche il materiale iconografico è di fondamentale importanza.
Disegni, schizzi, stampe fotografiche, in parte realizzate dallo stesso Ruskin, aiutano il lettore nella comprensione e nella memorizzazione del testo.
Per consentire anche alle persone cieche di "vedere" una selezione di queste illustrazioni, il Progetto 3t-book si è servito della tecnica Gaufrage (stampa a tre dimensioni ottenuta comprimendo una cartoncino tra due matrici). Determinante in questo senso è stato il contributo dei partner francesi: l'Associazione BrailleNet ed il Servizio per l'Accessibilità ai non Vedenti della Città delle Scienze e dell'Industria (La Villette) di Parigi.
Il Progetto 3t-book è stato sostenuto e finanziato dal Programma comunitario "Cultura 2000", che oltre a consentire la sperimentazione del prodotto, ne ha permesso la realizzazione in più versioni:  italiana, francese ungherese.
Le copie in lingua italiana verranno distribuite a livello nazionale nelle scuole, biblioteche, associazioni culturali e rappresentative dell'handicap visivo come esempio di libro accessibile.
"Ma l'obiettivo - spiega la coordinatrice dell'iniziativa Lucia Baracco - è anche quello di impiegare la stessa metodologia per la produzione di nuove opere, che per valore didattico, metodo narrativo, presenza di disegni riproducibili a rilievo, risultino adatte alle potenzialità di lettura dinamica offerte dal 3t-book".

Per informazioni
Progetto Lettura Agevolata - Comune di Venezia
Direzione Centrale Relazioni Esterne e Comunicazione
San Marco 4084
30124 Venezia
Tel: 041 274 8050
Fax: 041 274 8189
Web www.comune.venezia.it/letturagevolata/3t
e-mail lettura.agevolata@comune.venezia.it