Menu

Tipografia

Famiglia, salute, istruzione, rispetto, incolumità fisica e psicologica. Sono i diritti che ogni bambino - ogni persona - deve avere, senza distinzioni, forse, ma.
Diritti che dobbiamo garantire a tutti i bambini, ma che non sono realtà, nè mondiale nè italiana in molti casi purtroppo.
Sabato 18 e domenica 19 Novembre ci saranno - in mille piazze italiane - i volontari del Telefono Azzurro, che offriranno ai passanti la candela azzurra "amica" dei bambini.
L'iniziativa si colloca nell'ambito delle celebrazioni della Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia del 20 novembre, in ricordo del giorno del 1989 in cui fu firmata la Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia.

Per vedere quale è la piazza più vicina da raggiungere vedi questo link, curato dall'associazione Telefono Azzurro, o in alternativa contatta il numero verde 800.090.335

La tradizionale iniziativa “Accendi l’Azzurro” sostiene l'operato dell’associazione che dal 1987 si impegna per prevenire i maltrattamenti e per difendere i più piccoli. Il 18 e 19 novembre tutti possono offrire il proprio sostegno concreto a favore dei bambini portando a casa le candele profumate, affinché Telefono Azzurro Onlus possa essere ancora più vicino a tutti i bambini e alle famiglie.

Telefono Azzurro Onlus si batte per tutelare i diritti dei bambini dando voce ai loro bisogni con la linea telefonica gratuita "19696" e con la linea istituzionale "199.15.15.15" dedicata agli adolescenti e agli adulti che desiderano aiuto specialistico su casi che coinvolgono minori. Ma il suo impegno ha dato vita anche al Tetto Azzurro di Roma e Treviso, centri per l'accoglienza, la diagnosi e il trattamento dei bambini maltrattati; ai Centri Territoriali di Treviso, Bologna, Roma, Palermo, Modena e Milano; a progetti educativi per la prevenzione dell'abuso e a corsi di formazione rivolti agli insegnanti. Inoltre, per combattere i contenuti illegali e illeciti presenti sulla rete, è attivo il servizio di segnalazione Hot114.

L'occasione è adatta anche per condannare con ancora maggior forza le posizioni "possibiliste" della Chiesa anglicana in merito di eutanasia sui neonati disabili, notizia di questi giorni, che ha suscitato le vibrate proteste di molti, in Italia e non solo.

La questione è stata sollevata dal vescovo anglicano Tom Butler, che si è mostrato possibilista sull'eutanasia, dicendo: "In alcune circostanze può essere giusto fermare o togliere una cura, sapendo che è possibile, probabile o anche certo che ciò provocherà la morte", sono state le parole del rappresentante della Chiesa di Inghilterra.
Appena qualche giorno prima, la presa di posizione del Royal College of Obstretricians and Gynaecologists che aveva proposto l'eutanasia, anche attiva, per i bambini che vengano alla luce con devastanti invalidità e siano dunque "condannati ad una vita vegetativa" e di grande sofferenza.

Un motivo in più per essere in prima linea nel festeggiare la Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia, e nel riproporli all'attenzione di tutti.

INFO:

Telefono Azzurro
via Marconi 1
40122 Bologna (BO)
Tel. 800.090.335 

Abbiamo parlato di questa iniziativa anche in altre occasioni:
UNA LUCE DI SPERANZA PER I BAMBINI

Altre iniziative di Telefono Azzurro di cui ci siamo occupati:
TORNA 'FIORI D'AZZURRO': DAL 29 APRILE AL 1° MAGGIO

FARE INFORMAZIONE PENSANDO AGLI SPETTATORI PIU' PICCOLI

[Alberto Friso]