Menu

Tipografia

Gli scarti della società. In altri termini gli ultimi, i poveri, gli extracomunità, i fragili.
Le fasce deboli insomma, che non mancano nella nostra società.
Spesso lo sono anche i disabili, specie quelli intellettivi, i più silenziosi e che fanno meno notizia. A Verona, per il 7 di ottobre, vogliono interrogarsi proprio su queste "fasce deboli", che hanno chiamato "pietre di scarto". Il riferimento è evangelico, e non a caso, perchè lo spirito del convegno, ricco di nomi importanti del panorama nazionale e non solo, punta non tanto sullo "scarto", ma sulla possibilità di riscatto, di diventare pietre angolari della società.
Tante le domande cui rispondere: si può investire sui poveri? Ha senso farlo per l’economia? Come si trasforma una comunità, una città che si aggrega attorno alle persone fragili? La città può essere espressione della fraternità? Quali sono le buone prassi, le esperienze in tal senso? Qual è l’importanza di ciò che è errore, scarto, per la scienza?

A cercare di rispondere per l'occasione ci saranno tra gli altri il noto sociologo dell'Università di Leeds Zygmunt Bauman, il fondatore della Comunità dell'Arca Jean Vanier, don Oreste Benzi, il fisico nucleare affetto da tetraparesi spastica Fulvio Frisone (chi ha letto "E li chiamano disabili" di Candido Cannavò già lo conosce).
L'altro focus del convegno, e della riflessione proposta, sembra essere la comunità, aggregante o disgregata. E se è disgregata crea scarti non "riciclabili": il debole diventa solo una palla al piede, un peso, non una possibile risorsa, non interroga.
Se da una parte c'è il bisogno di legami veri, di una comunità cui appartenere, dall’altra si evidenzia la disgregazione della comunità, causata da un dilagante individualismo, alimentato da un modello sociale altamente competitivo, che finisce col lasciare dietro di sé una lunga scia di “vite scartate”. Vale la pena di pensarci su, assieme a CSI, associazione Pietre scartate, e Diocesi di Verona, promotori del convegno che titola “Le pietre scartate... se, come e quando diventano pietre angolari?”.

INFO:

Associazione “Le pietre scartate...” 
Lungadige Attiraglio 45, 37124 Verona
A questo link la pagina on line di riferimento del convegno, dove si può scaricare programma e avere ulteriori informazioni.

Altri articoli in cui ci siamo occupati degli "ultimi":
'DIAMO VOCE AL PERCORSO DI INCLUSIONE SOCIALE DEL DISABILE GRAVE'

SOSTEGNO A DISTANZA PER I DISABILI DEL SUD DEL MONDO


[Alberto Friso]