Menu

Tipografia

Se c'è un settore che proprio non può andare in vacanza, pena il blocco sociale, è il volontariato.
Ciò nonostante settembre è anche il loro momento, quello in cui si rilanciano (non "ripartono", quindi) le attività delle tante associazioni e dei tanti che donano il proprio tempo perchè tutti abbiano una vita migliore.
Con questo spirito il Centro Servizi Volontariato di Padova ha approntato un fitto settembre - ma si sconfina anche in ottobre - di appuntamenti e occasioni per avvicinare questa esperienza così qualificata.
Lo slogan lo trovate anche nell'immagine d'apertura: "Impronta il futuro", perchè chi vive il volontariato (chi ama in generale, verrebbe da dire) sa di lasciare il segno, nella società, nelle persone incontrate, in quelle servite, ma anche in fondo in se stessi.
Il collegamento con le formiche di Fabio Vettori è allora duplice: da un parte sono le protagoniste del logo dell'anno per il volontariato padovano, realizzato appunto dal famoso cartoonist. Dall'altra sono facilmente sovrapponibili proprio ai volontari stessi, accomunati come sono dalla laboriosità, ma anche dalla simpatia che suscitano, questi come quelli.

L'appuntamento principale organizzato a Padova è per il fine settimana del 15 e 16 settembre, con tempi e modalità diverse, a seconda delle destinazioni dei singoli avvenimenti.
Il sabato infatti è dedicato a quelle associazioni che da 20 o più anni operano nel territorio provinciale. Sono ben una quarantina le sigle che possono vantare un ventennio di vita. Lo slogan "Impronta il futuro" per loro si adatta perfettamente, considerando il tanto bene che sono riusciti a dispensare in lunghe stagioni di volontariato.
Il programma di sabato 15 lo trovate nella nostra sezione Agenda.

Andora più gioiosa l'atmosfera che si creerà domenica 16 settembre nelle centrali piazze della Frutta e delle Erbe.
L'annuale festa ha infatti traslocato dalla tradizionale location di Prato della Valle, apposta per intercettare più persone possibile, proponendo le tante invenzioni del volontariato. E ce n'è davvero per tutti i gusti, all'insegna della festa.
Le parole non possono sostituire una visita personale, ma come minimo bisogna segnalare alcune iniziative davvero originali.
Come la Maratona fotografica "Impronta la foto", con premi in materiale fotografico per i vincitori.
Si tratta di un concorso aperto ad amatori, professionisti e non.
I partecipanti hanno 6 ore di tempo, a partire dalle 12.00 di domenica, per scattare le 12 foto da consegnare alla giuria.
6 i temi che verranno dati ai fotografi: ogni 2 ore i partecipanti dovranno raggiungere il luogo di ritrovo, dove verrà consegnato un foglio con indicati i 2 temi successivi.

Altra iniziativa: l'annullo postale speciale, con cui verrà vidimata la cartolina della giornata.
Infine la presenza dell'ospite speciale. E' Moreno Morello, l'inviato tutto bianco di Striscia che già vi abbiamo presentato con un'intervista, che ci ha rilasciato in primavera.

C'è di che essere contenti di quanto predisposto.
La soddisfazione emerge nelle parole di Giorgio Ortolani, che del Csv di Padova è presidente. Nell'intervista che ci ha rilasciato ci spiega il significato del logo della festa del volontariato. Ascolta il file audio di Ortolani, in versione wav (350kb), a questo link.
Più generale invece la presentazione dell'iniziativa, e i suoi significati politici, che trovate in quest'altro file audio (500kb). La voce è quella di Massimo Giorgetti, assessore alle politiche sociali della provincia di Padova.

INFO:

Centro Servizi Volontariato Padova
Via dei Colli, 4 a Padova (presso il Complesso Socio Sanitario ai Colli)
telefono: 049-8686849 049-8686817
fax: 049-8689273
e-mail: info@csvpadova.org

Il sito della Provincia di Padova

Il sito ufficiale di Fabio Vettori, che non è comunque nuovo a mettere le sue formichine a disposizione di iniziative solidali, come vi abbiamo raccontato anche con questo articolo:
NATALE CON L’AFRICA, E CON LE… FORMICHE


[Alberto Friso]