Menu

Tipografia

brailleLibri tattili ed audiolibri? Non solo. Occorre anche superare le barriere tecnologiche per favorire l’accesso al web

Le persone ipovedenti e non vedenti leggono molto di più della media nazionale ed usano diffusamente gli strumenti tecnologici. Ad affermarlo è un’indagine, condotta per conto dell’Associazione Italiana Editori, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, dall’Università Bicocca di Milano all’interno del progetto  Libri Italiani Accessibili. L’obiettivo è mettere a disposizione libri resi accessibili tramile pc, tablet ed e-reader. I principali dati della ricerca sono stati presentati in una recente tavola rotonda dal titolo Quando il libro diventa accessibile, interna all’evento fieristico Più libri più liberi.

LIBRI TATTILI ‑¬â€˜ La cooperativa L’Albero della Speranza, diventata casa editrice, ha accolto la sfida di produrre libri tattili illustrati, che affiancano ad una pagina con testo ingrandito e scrittura in braille immagini composte da materiali in texture diverse, che il bambino può esplorare con le mani. Un  contributo per i piccoli lettori è inoltre Scopriamo le forme con il ditino? di Barbara Mazzoleni, che ha vinto il primo concorso nazionale di editoria tattile illustrata, aggiudicandosi anche il premio speciale come miglior libro didattico. Il Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre, invece, ha realizzato un atlante geografico: i nomi sono scritti ed indicati anche in braille, così come ogni territorio è diviso dai rilievi braille ma è anche colorato, per favorire il lavoro dell’insegnante di sostegno accanto all’allievo non vedente o ipovedente.

AUDIOLIBRI ‑¬â€˜ Il debutto sul Web, sul sito www.ascoltabili.it con l’offerta di audiolibri è previsto per la fine dell’anno. L’associazione Lettera Viva é infatti all’opera per editare i primi audiobook. Si tratterà di interpretazioni che con parole, musica e rumori d’ambiente permetteranno di vedere capolavori della letteratura e della saggistica. Il catalogo si articolerà inizialmente in quattro sezioni: Filosofica, Eclettica, Ottocentesca e  Contemporanea. Sarà possibile scaricare i file degli audiolibri in formato Mp3 o inserire ordini per ricevere a casa il cd-rom con l’opera scelta nel catalogo.

OLTRE LE BARRIERE TECNOLOGICHE ‑¬â€˜ La tecnologie forniscono sussidi sempre più sofisticati per affrontare le disabilità . Eppure, l’accesso al web è molto problematico per chi è ipovedente o cieco, nonostante l’ausilio di strumenti informatici, come gli screen readers, che permettono di leggere anche a chi non vede. Per cercare di superare le barriere tecnologiche e dell’informazione occorrono programmi di sintesi vocale, che spieghino ciò che compare sullo schermo. Le informazioni, infatti, sono tante e le pagine ipertestuali rimandano a continui link. Per renderli  accessibili servirebbero piattaforme che consentissero allo screen reader la lettura sequenziale.

I bambini ed i ragazzi non vedenti e ipovedenti sono ottimi lettori e questo favorisce il lavoro scolastico. Le proposte editoriali sono sempre più accattivanti e ricche di stimoli talliti ed uditivi. Resta però ancora molto da fare per un agevole accesso al web, anche se non mancano i progetti e le iniziative in merito, attive in un costante lavoro di rete. Proprio quest’ultima, infatti, si rivela sempre fondamentale per favorire una piena e concreta integrazione.

APPROFONDIMENTI:

Libri tattili:
www.youtube.com
www.giornaledellisola.it

 

IN DISABILI.COM:

SCUOLA DISABILI

TESTI PIU' ACCESSIBILI PER GLI STUDENTI CHE NON VEDONO

Tina Naccarato