Menu

Tipografia

iphoneIl database è frutto della collaborazione tra i più grossi produttori di telefonia mondiali

La tecnologia rappresenta spesso un ottimo aiuto per le persone colpite da disabilità , ma in questo ambito dire tecnologia talvolta è anche dire scarsa accessibilità .

Per far sì che gli strumenti oramai d’uso della nostra vita quotidiana rappresentino davvero dei compagni che aiutano le nostre attività , in fase di acquisto è dunque importante capire su quali strumenti orientarsi, in base alle proprie esigenze di utilizzo. Un esempio su tutti, il telefono cellulare: tanti modelli, tanti colori, design e tecnologia d’ultimo grido, ma come siamo messi ad accessibilità ?

Per rispondere a questa domanda è stato creato un database on line che raccoglie informazioni utili sull'accessibilità dei telefoni cellulari, offrendo indicazioni sulle funzioni dei dispositivi, in relazione alle diverse disabilità .

Il database, presentato recentemente all’Europarlamento, si chiama Gari (acronimo di Global Accessibility Reporting Initiative), ed è il frutto della collaborazione tra i maggiori produttori di cellulari al mondo (fra cui Samsung, Sony Eriksson, Motorola, Apple e Nokia) che, mettendo da parte la concorrenza, hanno unito i loro sforzi dando vita al Manifacture Mobility Forum.

Consultare il database è molto semplice: basta collegarsi al sito www.mobileaccessibility.info, che è chiaramente accessibile, e iniziare la consultazione, in base alle proprie necessità . Il portale è strutturato in modo da presentare sezioni specifiche dedicate alle diverse disabilità legate a udito, vista, linguaggio, tatto, indicando per ciascun deficit le caratteristiche dei telefoni attualmente sul mercato, in grado di superarle. In questo modo ciascuno può conoscere quali sono le tecnologie attualmente disponibili per la telefonia relativamente alla propria disabilità , e scegliere con maggiore consapevolezza il modello che risponde ai propri bisogni.

L’utente può successivamente accedere a un database che permette di effettuare la ricerca del cellulare che risponde ai propri bisogni, attraverso un sistema nel quale impostare i campi di interesse  e bisogno (tipo, marca, modello, tipo di disabilità ), così da avere un elenco di dispositivi che rispondono ai criteri.

Per ora il sito è disponibile in undici lingue (italiano escluso).

Soddisfazione per questo nuovo strumento è stata espressa nell’Europarlamento, come emerso dalle dichiarazioni dell’europarlamentare eurodeputato ungherese del Ppe e presidente dell'intergruppo disabilità al Parlamento Europeo, Adam Kosa, secondo il quale - c'è bisogno di scambio di buone pratiche fra i disabili stessi e di una maggiore sinergia fra utenti con disabilità , produttori, decision maker e politici a livello europeo e globale.


INFO:
www.mobileaccessibility.info

IN DISABILI.COM:

DA GOOGLE DUE NUOVE APPLICAZIONI PER CELLULARE PER I NON VEDENTI


IPAD: L’EREDITà  TECNOLOGICA DI STEVE JOBS AIUTA I BAMBINI CIECHI


Redazione