Menu

Tipografia

LAVORO DISABILI - SPECIALE
a cura di Ilaria Vacca

disabili al lavoro

I CONTRATTI DI LAVORO
SOMMINISTRAZIONE

Attraverso questa forma contrattuale, un'impresa detta utilizzatrice potrà rivolgersi ad un'altra impresa detta somministratore, per affittare nuove forze lavoro.
Per tutta la durata della somministrazione, il lavoratore in affitto svolgerà la propria attività nell'interesse, nonché sotto la direzione ed il controllo dell'utilizzatore.

Il contratto di somministrazione può essere di due tipi :

- a tempo indeterminato ed a tempo determinato
- a tempo indeterminato può essere concluso nei casi tassativamente indicati dalla legge (ad esempio: servizi di consulenza ed assistenza nel settore informatico, gestione di call-center, vari casi di attività di marketing ed analisi di mercato).
- a tempo determinato può essere concluso a condizioni che ricorrano particolari ragioni di carattere tecnico-produttivo ed organizzativo-sostitutivo.

Il contratto deve essere stipulato in forma scritta e contenere tutti gli elementi richiesti. In mancanza di uno di questi elementi il contratto è nullo ed i lavoratori saranno considerati a tutti gli effetti dipendenti dell' utilizzatore.
E' possibile prorogare il contratto ma bisogna attendere la previsione della proroga da parte dell'accordo collettivo nazionale applicato dal somministratore.



 

Torna alla pagina precedente


Torna alla home di LAVORO DISABILI


Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->