Menu

Tipografia

Sulla base di una diagnosi del 2012 di lieve ritardo dello sviluppo mio figlio, che attualmente ha 5 anni, ha avuto il riconoscimento della legge 104 comma 3 e di indennità di frequenza. Ora la diagnosi del marzo 2015 è di disturbo dello spettro autistico e di disturbo non altrimenti specificato dello sviluppo. Posso fare aggravamento oppure ricorso nella speranza di ottenere l'indennità di accompagnamento? Faccio presente che inoltre per varie vicissitudini  burocratiche, nonostante abbia presentato la domanda nel 2014, l'assegno mi è arrivato solo ora, questo per dire che temo con una domanda di aggravamento di dover far passare altri due anni…

La risposta dell'avv. Colicchia

Gentile Signore, sottolineo per qualsiasi domanda di aggravamento, o proposizione in primo grado di un ricorso giurisdizionale, l’importanza della documentazione medica per l’accertamento di un invalidità o altro. Per tutte le pratiche gestite dalla Studio Professionale Colicchia, di cui sono titolare, devono essere tutti i documenti visionati da un mio medico legale fiduciario, che determina il limite su cui poter agire anche in sede di causa. Purtroppo non avendo una piena conoscenza dei verbali e della documentazione medica guardante il suo caso mi posso limitare a fornirle qualche informazione in linea generale. I Disturbi dello Spettro Autistico sono caratterizzati da una compromissione grave e generalizzata in 2 aree dello sviluppo: quella delle capacità di comunicazione e interazione sociale (Deficit nella comunicazione della reciprocità sociale ed emotiva, nella comunicazione non verbale usata a scopo sociale, nella creazione e mantenimento di legami sociali adeguatamente al livello generale di sviluppo) e quella nell’area degli interessi e delle attività. Ciò, che deve sempre essere attenzionato e analizzato da un medico legale, è condizione di aggravamento del soggetto.
Spero di essere stato di aiuto.
Cordiali Saluti


AVV. ROBERTO COLICCHIA
Via Risorgimento Prol. 66  89135 - Reggio Calabria
Via G. Garibaldi, 118 91020 - Petrosino (Tp)
Cell. 329.7014305  Fax  0965.037245
email avvocatodisabili@libero.it

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->