Menu

Tipografia

Sono insegnante a tempo indeterminato in istituto tecnico, titolare di "Legge 104" (art. 3 comma 3) per mia mamma, mi sono avvalsa della facoltà di non presentare domanda per commissario in esami di maturità ma la segreteria della mia scuola ha presentato d'ufficio la domanda per me. La scuola ha agito correttamente?

Ringrazio e porgo cordiali saluti

M. S. C.

 

La risposta dell'avv. Colicchia


Egregia Signora,
per quanto a mia conoscenza, soltanto i docenti possono avanzare domanda di inserimento come commissari di esami di maturità.
A ribadire ciò la circolare del 18/03/2015 Nota Prot. 2283 in cui si evidenziano i termini di scadenza di presentazione delle domande, ma soprattutto “..si rammenta che la presentazione delle domande rappresenta un preciso obbligo di istituto e che spetta ai dirigenti scolastici verificare l’avvenuta presentazione della scheda da parte di tutti i docenti aventi l’obbligo a procedere all’eventuale acquisizione d’ufficio a sistema dei loro dati.”. Questo, a parere dello scrivente, testimonia la disponibilità ed autorizzazione data dal docente alle segreterie scolastiche per l’inclusione nelle graduatorie.
Al fine di suggerirLe una possibile ed eventuale azione legale per tutelare i diritti lesi, il quesito necessita di un approfondimento specifico in materia, con un consulto particolare anche sull’esistenza di Giurisprudenza in merito.
Per qualsiasi delucidazione in merito può contattarmi in privato.
Saluti
Avv. Roberto Colicchia


Studio Legale
AVV. ROBERTO COLICCHIA
Via Risorgimento Prol. 66  89135 - Reggio Calabria
Via G. Garibaldi, 118 91020 - Petrosino (Tp)
Cell. 329.7014305  Fax  0965.037245
email   avv.robertocolicchia@tiscali.it

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->