Menu

Tipografia

Buongiorno Avvocato,
vorrei sapere che tipo di accertamenti prevede l'inps nel caso di congedo straordinario retribuito. Solo sulla documentazione fornita per ottenere il congedo, o anche verifiche presso la residenza del lavoratore e dell'invalido?
La ringrazio in anticipo per la risposta.
S.

La risposta dell'avv. Colicchia


Buongiorno S.,
come espressamente indicato in alcune circolari  l’INPS ha specificato che i propri funzionari potranno avvalersi delle banche dati dell’istituto potranno, altresì, essere acquisite dichiarazioni sostitutive di certificazioni o atti di notorietà da cui risulti, in particolare, la sussistenza in vita del disabile o l’eventuale revisione del giudizio di gravità dell’handicap.
Più nello specifico ed ai sensi degli artt. 71 e 72 del d.P.R. n. 445/2000, l’Istituto provvederà ad effettuare controlli periodici sulla veridicità delle situazioni dichiarate dai dipendenti che hanno richiesto il congedo in argomento; qualora dagli accertamenti effettuati risultasse l’illegittima fruizione del congedo straordinario in esame, gli uffici competenti provvederanno a revocare l’autorizzazione, a recuperare l’eventuale indebito e ad attivare le conseguenti iniziative ai fini disciplinari.
Non è tuttavia compito dell’INPS e dei suoi funzionari effettuare verifiche presso la residenza, verifiche che nel caso in cui ci sia un’indagine in corso saranno demandate all’autorità preposta.

Spero di esserle stato di aiuto
Cordiali saluti
Avv. Roberto Colicchia
 
Studio Legale
Avv. Roberto Colicchia
Via Risorgimento Prol.,66  89135 - Reggio Calabria
Via G. Garibaldi, 118/c  91020 - Petrosino (Tp)
email   avv.robertocolicchia@tiscali.it
pec  roberto.colicchia@avvocatirc.legalmail.it

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->