facebooktwitterfriendfeed
Accedi

Accedi

cateterismo per disabili

UNA CASA PER TUTELARE IL FIGLIO DISABILE

Buongiorno avvocato, sono la mamma di un bimbo disabile al 100x100 riconosciuto ai sensi della legge 104, ho intenzione di acquistare una casa, che sarebbe la prima, quello che vorrei sapere se posso intestarla al bambino oppure a me e a lui (non vorrei intestarla al padre per ora perche lui possiede gia una quota di una casa eriditata dal papaà ).Il mio obiettivo è di tuttelare il bambino quando noi non ci saremo piu, se lui rimane proprietario della casa che diritti avrà ? essendo disabile con ritardo cognitivo (seppur lieve) potra gestirsi il patrimonio o successivamente è il caso di nominare un tutore? e si cosi posso comunuque fare in modo che il tutore nel momento che vende la proprieta di mio figlio, lo faccia solo per usare il ricavato per il suo mantenimento o simile?

scusi se non sono stata molto chiara. ma la ringrazio per l'attenzione.

a presto NADIA M.

La risposta dell'avvocato

Buongiorno Nadia. Intestare un’abitazione ad un figlio minorenne è un’operazione fattibile, a patto che si rispettino alcuni passaggi che il codice civile impone. In particolare, l’intestare un immobile a favore di un minore viene qualificato quale atto di straordinaria amministrazione (art 320 c.c.) sui cui deve preventivamente esprimersi il tribunale (ricorso al giudice tutelare, sottoscritto da entrambi i genitori o chi ne ha la potestà se uno solo di essi, con spiegazione dei motivi per cui è ritenuto conveniente per il minorenne acquistare quel determinato immobile). All’acquisto dell’immobile intestato poi al figlio, i genitori godranno dell’usufrutto legale fino al compimento della maggiore età di quest’ultimo; il minore cui viene intestata la nuda proprietà potrà godere delle agevolazioni fiscali per l’acquisto della c.d. ‑¬prima casa‑¬. Suo figlio, in caso di successione, avrà i diritti ereditari  che gli spettano da codice, con la particolarità che, dato lo stato di ritardo cognitivo, in assenza dei genitori si renderà necessaria la nomina di un tutore, o un curatore, o un amministratore di sostegno (figure specifiche per differenti situazioni), i quali ‑¬â€˜ scelti dal giudice tutelare, preferibilmente nell’ambito familiare ‑¬â€˜ faranno le sue veci in ogni atto di amministrazione del patrimonio e saranno incaricati di curare tale patrimonio nel modo più proficuo per il soggetto loro affidato.

Avv. Antonella Poli ‑¬â€˜ LavoroSalute.it

Per approfondire consulta lo speciale LEGGE 104 PER DISABILI

Forum

INVALIDITA' E CALCOLO IVA 4%

disegno di calcolatrice e monetineSalve, circa 2 mesi fa ho fatto la domanda per la pensione di cecità civile e domanda per la legge 104, mi sono state accolte tutte e due, volevo sapere, siccome sono un ventesimista, quanto si viene a prendere di pensione mensile? E sopratutto come calcolare quando si acquista un bene al 4% ... Continua