Menu

Tipografia

SPECIALE SPIAGGE ACCESSIBILI

cerchio contenente piccoli disegni riguardanti il mare

SPIAGGE VENETO

 

Le spiagge del litorale Veneto, dai fondali bassi e sabbiosi, sono da sempre mete molto abite per vacanze tranquille e rilassanti. In questa regione negli ultimi anni è stata posta una maggiore attenzione alla necessità di sviluppare un turismo accessibile ed inclusivo, per questo, dopo la prima esperienza di spiaggia accessibile a Jesolo, la spiaggia Nemo, il Veneto ha pensato di sviluppare il progetto "Turismo Sociale ed Inclusivo nelle Spiagge Venete" che si propone di portare avanti un cambiamento culturale che mira a pensare e progettare gli spazi ed i servizi delle strutture turistiche in modo tale da renderli accessibili a tutti senza distinzioni.

Ogni spiaggia che è entrata a far parte del progetto risponde ad alcune specifiche caratteristiche di accessibilità tra cui: la presenza di parcheggi privati o nelle vicinanze, la larghezza delle pedane, formazione del personale, presenza di sedia Job, servizio video interpretariato in LIS e servizio di accompagnamento.

BIBIONE
Bibione è stata la prima località balneare d'Europa ad aver vietato il fumo di sigaretta in spiaggia, è l'unica a vantare un percosso ciclabile e pedonale lungo tutto il fronte mare, utilizzato da moltissimi turisti per svolgere attività fisica all'alba e al tramonto.

L'area aderente al progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" è il "Settore Regolo"; a gestirlo è la società Bibione Spiaggia che dal 1994 organizza direttamente 5 km di arenile con una pluralità di servizi di standard qualitativi elevati e nel rispetto della salvaguardia ambientale. Il "Settore Regolo", posto a ridosso del centralissimo piazzale Zenith, oltre a garantire l'accesso e il transito privo di barriere architettoniche,mette a disposizione personale di supporto formato, oltre a servizi straordinari e specificatamente inclusivi come il servizio di animazione e persino una bocciofila utilizzabile da chi ha problemi motori.

CAORLE
Il cuore pulsante di Caorle sono l'antico centro storico e il pittoresco porto peschereccio. Le calli, i campielli, le vecchie case colorate dai pescatori ricordano la città di Venezia. Dal 2017 il centro diurno Don Moschetta offre ai turisti un servizio di assistenza nei locali della casa di riposo, offrendo attività educative, ricreative e pasti.

Il tratto di arenile incluso nel progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" è il settore "L5" sulla spiaggia di Levante (lungomare Trieste, zona colonie).
Qui, oltre all'abbattimento delle barriere architettoniche e ombrelloni con ampie piazzole per chi ha problemi di disabilità,da questa estate il Consorzio Arenili affianca la presenza di un nuovo chiosco privo di barriere architettoniche e dotato di comodi servizi, percorsi di transito più ampi, la disponibilità di un pedalò che permette la "pedalata" con le mani. La gestione del nuovo chiosco pone particolare attenzione al tema delle allergie e delle intolleranze alimentari.

CAVALLINO TREPORTI
Con i propri 32 campeggi immersi in una meravigliosa ed enorme pineta, e con oltre 6 milioni di presenze turistiche l'anno, Cavallino Treporti è la "regina" europea del turismo en plain air.

Il focus dell'accessibilità a Cavallino Treporti si concentra attorno al Villaggio San Paolo, una ex colonia marina per bambini, dove persone con disabilità, famiglie e gruppi di giovani condividono il proprio soggiorno come un’unica comunità, senza barriere architettoniche e psicologiche
Immerso nel verde e in riva al mare, sorge in un vasto parco di pinete che si affacciano su un’ampia spiaggia riservata. Nel Villaggio, sono presenti oltre 300 alloggi, un terzo dei quali concepiti per disabili. Rimane aperto tutto l’anno (previa richiesta per quanto riguarda la stagione non balneare) 
All'esterno, la fruibilità della spiaggia è garantita da passerelle in legno, l'accesso al mare da "tapparelle srotolate" eda speciali sedie da sabbia.
 
ERACLEA
Nota come la "Perla dell'alto Adriatico", Eraclea mare è una delle più piccole realtà turistiche della riviera veneta.  L'elemento caratteristico e più amato di questa località è la pineta che si estende in tutta la lunghezza del litorale, tra dune artificiali, percorsi naturalistici, un porticciolo a cui si affianca la nota "Laguna del Mort" dichiarata,nel 2003, da Legambiente, una delle 11 più belle spiagge d'Italia.

Metebeach è lo stabilimento balneare selezionato nell'ambito del progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete", è facilmente raggiungibile dai parcheggi di via Delle Rose con una passeggiata di cinque minuti immersi nella natura della pineta, oppure da via Tra i Pini dove sono disponibili sei parcheggi per disabili. Metebeach offre una gestione familiare, personale qualificato per ogni esigenza, una spiaggia adatta a tutti con una particolare attenzione alle persone con problemi di mobilità.

JESOLO
Fin dal 2014, da un'intuizione del direttore generale dell'Ulss4, Carlo Bramezza, sull'arenile antistante l'ospedale cittadino è nata in via sperimentale la "Spiaggia di Nemo", prima in Veneto ad essere dedicata a persone con problemi motori e con disabilità, a cui si è ispiratolo stesso progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete".

Oggi la "Spiaggia di Nemo" mette disposizione gratuitamente, alle persone diversamente abili (e ai loro accompagnatori), ben 56 ampie piazzole con ombrellone e lettini. L'utente che ha certificato la disabilità può inoltre usufruire di un parcheggio gratuito fronte mare, appositamente creato per agevolare l'accesso all'arenile.
La spiaggia offre tutti i comfort per una vacanza a misura di turista disabile: un sollevatore aiuta a spostarsi dalla sedia a rotelle al lettino, piazzole rigide permettono alla sedia a rotelle di girare intorno all'ombrellone, i servizi igienici sono a misura di utente, personale dello stabilimento è sempre disponibile a fornire aiuto in caso di bisogno.
Questo tratto di spiaggia dispone inoltre di un parco giochi per bambini, altalena per disabili, filodiffusione, gazebo, e l'annessa "Bau Bau Beach" per gli amici a quattro zampe.

LIDO DI VENEZIA
Il lido di Venezia è una lunga e sottile isola posta tra la laguna di Venezia e il mare Adriatico. La spiaggia dorata, che si estende per 12 chilometri, vanta un passato ricco di fascino.

Il progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" ha individuato negli stabilimenti balneari gestiti da "Venezia Spiagge" i tratti di spiaggia inclusivi: "Lungomare d'Annunzio", "San Nicolò" e "Blue moon". Questi stabilimenti offrono una vasta gamma di soluzioni per rendere confortevole la vacanza al mare, come servizi di informazione e di qualificata assistenza ai turisti, l'assenza di barriere architettoniche, la ristorazione, attività di intrattenimento per tutti.
 
PORTO TOLLE
Un viaggio senza tempo, di quelli che il Delta del Po sa offrire, è quello verso Barricata. La spiaggia di Barricata, rientrante nel progetto della Regione Veneto come spiaggia "inclusiva", è lunga oltre 3 chilometri: una vera e propria isola tra un ramo del fiume Po e il mare, raggiungibile tramite un suggestivo ponte pedonale mobile che permette di attraversare il Po di Tolle.
Aderiscono al progetto  "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" gli stabilimenti Bagno Celeste e Bagno Scano Palo.

ROSOLINA MARE
Amata da sempre dai turisti di lingua tedesca, Rosolina è nota località balneare che vanta tra le sue frazioni l'incontaminata Porto Caleri e l'esclusiva isola di Albarella con il bel porto turistico e i fiordi.  Tra i vari stabilimenti presenti si segnalano in particolare: bagno Arcobaleno, bagno Temerici DOG e il bagno club Rosapineta che sono accessibili alle persone con disabilità e mettono a disposizione anche la sedia JOB
La maggior parte degli stabilimenti è comunque accessibile alle persone con disabilità, per avere maggiori informazioni sulle caratteristiche dei singoli bagni si consiglia di consultare il sito: http://cobrosolinamare.it/

SOTTOMARINA
Una lingua di terra lunga circa 6 chilometri a sud di Venezia, tra il mare Adriatico e le foci del Fiume Brenta. Il litorale che accoglie circa 1 milione di presenze turistiche l'anno, è fortemente legato alle tradizioni marinare mentre l'entroterra è tappezzato da numerose coltivazioni di ortaggi. Questa è Sottomarina, località balneare della città di Chioggia che, per le proprie caratteristiche architettoniche, viene definita anche la "piccola Venezia".
Qui l'elenco aggiornato con nuove Spiagge Sottomarina dotate di sedia JoB

La spiaggia "inclusiva" Bagni Vianello si trova all'estremità del Lungomare Adriatico e gode di una posizione immersa nel verde, defilata dalle aree turistiche più frequentate, perfetta per chi ama il relax. Ciascuna postazione dello stabilimento dispone di spazio privato con sdraio e ampio ombrellone. La vicinanza alla diga aiuta a mantenere il mare pulito e dal colore azzurro intenso, soprattutto nelle prime ore del giorno. In caso di bisogno qui è attivo un punto di primo soccorso, per la sicurezza dei più piccoli ai genitori viene fornito un braccialetto di riconoscimento gratuito volto a garantire un efficace aiuto in caso di smarrimento. L'accesso e l'utilizzo di ogni struttura sono ottimizzati per essere a misura di utente portatore di disabilità o con problemi motori.


Vi ricordiamo anche che anche in Veneto le strutture affiliate al network Village for All sono completamente accessibili.

 

Riportiamo, infine, le spiagge accessibili ai disabili motori (servizi non meglio specificati) segnalate dalla Guida Blu 2014 di Legambiente:

spiaggia della Brussa (VE) a Caorle (VE)

San Michele al Tagliamento (VE)

Iesolo (VE)


Torna alla HOME dello Speciale

"Turismo Sociale ed Inclusivo nelle Spiagge Venete" si propone di portare avanti un cambiamento culturale che mira a pensare e progettare gli spazi ed i servizi delle strutture turistiche in modo tale da renderli accessibili a tutti senza distinzioni.

 

Partendo dall'esperienza della spiaggia di Nemo per estenderla alle spiagge e strutture ricettive di tutto il litorale Veneto.

Ogni spiaggia che è entrata a far parte del progetto risponde ad alcune specifiche caratteristiche di accessibilità tra cui: la presenza di parcheggi privati o nelle vicinanze, la larghezza delle pedane, formazione del personale, presenza di sedia Job, servizio video interpretariato in LIS e servizio di accompagnamento.

 

SPIAGGE INCLUSIVE

 

BIBIONE

Bibione è stata la prima località balneare d'Europa ad aver vietato il fumo di sigaretta in spiaggia, è l'unica a vantare un percosso ciclabile e pedonale lungo tutto il fronte mare, utilizzato da moltissimi turisti per svolgere attività fisica all'alba e al tramonto.

 

L'area aderente al progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" è il "Settore Regolo"; a gestirlo è la società Bibione Spiaggia che dal 1994 organizza direttamente 5 km di arenile con una pluralità di servizi di standard qualitativi elevati e nel rispetto della salvaguardia ambientale. Il "Settore Regolo", posto a ridosso del centralissimo piazzale Zenith, oltre a garantire l'accesso e il transito privo di barriere architettoniche,mette a disposizione personale di supporto formato, oltre a servizi straordinari e specificatamente inclusivi come il servizio di animazione e persino una bocciofila utilizzabile da chi ha problemi motori.

 

CAORLE

 

Il cuore pulsante di Caorle sono l'antico centro storico e il pittoresco porto peschereccio. Le calli, i campielli, le vecchie case colorate dai pescatori ricordano la città di Venezia. Dal 2017 il centro diurno Don Moschetta offre ai turisti un servizio di assistenza nei locali della casa di riposo, offrendo attività educative, ricreative e pasti.

Il tratto di arenile incluso nel progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" è il settore "L5" sulla spiaggia di Levante (lungomare Trieste, zona colonie).

Qui, oltre all'abbattimento delle barriere architettoniche e ombrelloni con ampie piazzole per chi ha problemi di disabilità,da questa estate il Consorzio Arenili affianca la presenza di un nuovo chiosco privo di barriere architettoniche e dotato di comodi servizi, percorsi di transito più ampi, la disponibilità di un pedalò che permette la "pedalata" con le mani. La gestione del nuovo chiosco pone particolare attenzione al tema delle allergie e delle intolleranze alimentari.

 

CAVALLINO TREPORTI

Con i propri 32 campeggi immersi in una meravigliosa ed enorme pineta, econ oltre 6 milioni di presenze turistiche l'anno, Cavallino Treporti è la "regina" europea del turismo en plain air.

 

Il focus dell'accessibilità a Cavallino Treporti si concentra attorno al Villaggio San Paolo, una ex colonia marina per bambini, dove persone con disabilità, famiglie e gruppi di giovani condividono il proprio soggiorno come un’unica comunità, senza barriere architettoniche e psicologiche.

Immerso nel verde e in riva al mare, sorge in un vasto parco di pinete che si affacciano su un’ampia spiaggia riservata. Nel Villaggio, sono presenti oltre 300 alloggi, un terzo dei quali concepiti per disabili. Rimane aperto tutto l’anno (previa richiesta per quanto riguarda la stagione non balneare)

All'esterno, la fruibilità della spiaggia è garantita da passerelle in legno, l'accesso al mare da "tapparelle srotolate" eda speciali sedie da sabbia.

http://www.accoglienza.diocesi.it/it/strutture/villaggio-sanpaolo/sp-home.html

 

ERACLEA

Nota come la "Perla dell'alto Adriatico", Eraclea mare è una delle più piccole realtà turistiche della riviera veneta. L'elemento caratteristico e più amato di questa località è la pineta che si estende in tutta la lunghezza del litorale, tra dune artificiali, percorsi naturalistici, un porticciolo a cui si affianca la nota "Laguna del Mort" dichiarata,nel 2003, da Legambiente, una delle 11 più belle spiagge d'Italia.

 

Metebeach è lo stabilimento balneare selezionato nell'ambito del progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete", è facilmente raggiungibile dai parcheggi di via Delle Rose con una passeggiata di cinque minuti immersi nella natura della pineta, oppure da via Tra i Pini dove sono disponibili sei parcheggi per disabili. Metebeach offre una gestione familiare, personale qualificato per ogni esigenza, una spiaggia adatta a tutti con una particolare attenzione alle persone con problemi di mobilità.

 

JESOLO

Fin dal 2014, da un'intuizione del direttore generale dell'Ulss4, Carlo Bramezza, sull'arenile antistante l'ospedale cittadino è nata in via sperimentale la "Spiaggia di Nemo", prima in Veneto ad essere dedicata a persone con problemi motori e con disabilità, a cui si è ispiratolo stesso progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete".

 

Oggi la "Spiaggia di Nemo" mette disposizione gratuitamente, alle persone diversamente abili (e ai loro accompagnatori), ben 56 ampie piazzole con ombrellone e lettini. L'utente che ha certificato la disabilità può inoltre usufruire di un parcheggio gratuito fronte mare, appositamente creato per agevolare l'accesso all'arenile.
La spiaggia offre tutti i comfort per una vacanza a misura di turista disabile: un sollevatore aiuta a spostarsi dalla sedia a rotelle al lettino, piazzole rigide permettono alla sedia a rotelle di girare intorno all'ombrellone, i servizi igienici sono a misura di utente, personale dello stabilimento è sempre disponibile a fornire aiuto in caso di bisogno.

Questo tratto di spiaggia dispone inoltre di un parco giochi per bambini, altalena per disabili, filodiffusione, gazebo, e l'annessa "Bau Bau Beach" per gli amici a quattro zampe.

 

 

LIDO DI VENEZIA

Il lido di Venezia è una lunga e sottile isola posta tra la laguna di Venezia e il mare Adriatico. La spiaggia dorata, che si estende per 12 chilometri, vanta un passato ricco di fascino.

 

Il progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" ha individuato negli stabilimenti balneari gestiti da "Venezia Spiagge" i tratti di spiaggia inclusivi: "Lungomare d'Annunzio", "San Nicolò" e "Blue moon". Questi stabilimenti offrono una vasta gamma di soluzioni per rendere confortevole la vacanza al mare, come servizi di informazione e di qualificata assistenza ai turisti, l'assenza di barriere architettoniche, la ristorazione, attività di intrattenimento per tutti.

http://www.veneziaspiagge.it/

 

PORTO TOLLE

Un viaggio senza tempo, di quelli che il Delta del Po sa offrire, è quello verso Barricata .La spiaggia di Barricata, rientrante nel progetto della Regione Veneto come spiaggia "inclusiva", è lunga oltre 3 chilometri: una vera e propria isola tra un ramo del fiume Po e il mare, raggiungibile tramite un suggestivo ponte pedonale mobile che permette di attraversare il Po di Tolle.

 

Aderiscono al progetto "Turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete" gli stabilimenti Bagno Celeste e Bagno Scano Palo.

 

ROSOLINA MARE

Amata da sempre dai turisti di lingua tedesca, Rosolina è nota località balneare che vanta tra le sue frazioni l'incontaminata Porto Caleri e l'esclusiva isola di Albarella con il bel porto turistico e i fiordi. Tra i vari stabilimenti presenti si segnalano in particolare: bagno arcobaleno, bagno temerici DOG e il bagno club Rosapineta che sono accessibili alle persone con disabilità e mettono a disposizione anche la sedia JOB. http://www.bagniferro.it/it/chi-siamo_44c4.html

La maggior parte degli stabilimenti è comunque accessibile alle persone con disabilità, per avere maggiori informazioni sulle caratteristiche dei singoli bagni si consiglia di consultare il sito: http://cobrosolinamare.it/

 

SOTTOMARINA

Una lingua di terra lunga circa 6 chilometri a sud di Venezia, tra il mare Adriatico e le foci del Fiume Brenta. Il litorale che accoglie circa 1 milione di presenze turistiche l'anno, è fortemente legato alle tradizioni marinare mentre l'entroterra è tappezzato da numerose coltivazioni di ortaggi. Questa è Sottomarina, località balneare della città di Chioggia che, per le proprie caratteristiche architettoniche, viene definita anche la "piccola Venezia".

 

La spiaggia "inclusiva" "Bagni Vianello" si trova all'estremità del Lungomare Adriatico e gode di una posizione immersa nel verde, defilata dalle aree turistiche più frequentate, perfetta per chi ama il relax. Ciascuna postazione dello stabilimento dispone di spazio privato con sdraio e ampio ombrellone. La vicinanza alla diga aiuta a mantenere il mare pulito e dal colore azzurro intenso, soprattutto nelle prime ore del giorno. In caso di bisogno qui è attivo un punto di primo soccorso, per la sicurezza dei più piccoli ai genitori viene fornito un braccialetto di riconoscimento gratuito volto a garantire un efficace aiuto in caso di smarrimento. L'accesso e l'utilizzo di ogni struttura sono ottimizzati per essere a misura di utente portatore di disabilità o con problemi motori.