Menu

Tipografia

 

"L'escursionismo non può essere un'esperienza riservata a pochi, molte barriere possono essere superate con un semplice, ma significativo, cambiamento di visuale"


Estate, e il pensiero va subito a spiaggia e mare. Ma le nostre vacanze estive accessibili possono essere anche in montagna. Il piacere della montagna, con la sua vista mozzafiato, l'adrenalinica salita, la partecipazione a una natura che ci riporta in pace con noi stessi sono tutte cose che, per motivi quasi esclusivamente pratici, spesso non sono accessibili alle persone con disabilità di vario tipo.

Ora un nuovo progetto, promosso da FederTrek Escursionismo e Ambiente, vuole restituire questo piacere a più persone possibili, indipendentemente dalle loro disabili montagna Gavardodifficoltà e dai loro bisogni particolari. A portare avanti questa visione è il progetto Natura senza barriere che intende unire associazioni e istituzioni per favorire attività di escursionismo condiviso, anche attraverso la promozione dell'accessibilità dei percorsi naturali.

L'idea - dichiarano i promotori - viene dal desiderio di sentirsi un giorno uniti nel dire ad alta voce che l'escursionismo non può essere un'esperienza riservata a pochi e che molte barriere possono essere superate con un semplice, ma significativo, cambiamento di visuale. Ognuno è chiamato ad organizzare sul proprio territorio iniziative per promuovere la partecipazione di persone con disabilità (non vedenti, a mobilità ridotta o con altre difficoltà). Ad unirci sarà la voglia di farlo insieme, lo stesso giorno, un po' per riflettere, un po' per sperimentare quello che ognuno potrebbe fare in questo campo.

Lo scorso 10 luglio si è già tenuta "Natura senza barriere", giornata interamente dedicata all'escursionismo condiviso, a cui hanno aderito il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, il Parco Naturale dei Monti Lucretili, la Riserva Regionale Sorgenti del Pescara, l'Ass. Cammino Possibile di Roma, l'Ass. Ethnobrain di Avezzano (AQ), l'Ass. Ti aiuto io onlus di Candelo (BI), l'A.S.D. Majella Sporting Team di Lama dei Peligni (CH), il C.A.I. di Gavardo "Il sentiero di Cinzia" (BS) e l'Ass, Mo.V.I.S. onlus di Vittoria (RG).
L'obiettivo era unire associazioni e enti gestori di aree protette in un programma di iniziative tese a favorire la partecipazione di persone con difficoltà motorie e/o psichiche e sensoriali, un primo passo per la costruzione di una rete di associazioni e istituzioni amiche che hanno deciso di mettere al centro il valore della condivisione, per diffondere un modo diverso di vedere e fare escursionismo, un'esperienza che non deve essere riservata a pochi.

gruppo di spalle in escursione



ATTIVITA' DELLA FEDERAZIONE - La federazione propone, attraverso le 34 associazioni affiliate, un programma di escursioni molto ampio e variegato, organizzando anche iniziative tese a diffondere la cultura del camminare, educare alla tutela dell'ambiente e del dialogo sociale e civile. La più grande iniziativa è la Giornata Nazionale del Camminare, giunta alla quinta edizione, che, quest'anno, come negli anni scorsi, porterà a camminare domenica 9 ottobre molte persone in tante città (e non solo). La federazione è anche attiva nell'organizzazione di iniziative culturali di vario tipo per favorire in particolare la partecipazione delle persone non vedenti e con difficoltà motorie alle attività escursionistiche. Tra queste "Insieme si può", che ogni anno, nel mese di maggio, vede collaborare associazioni e istituzioni in un programma di dibattiti, escursioni e spettacoli all'insegna della solidarietà e della condivisione dell'esperienza escursionistica.
Un cammino condiviso già da tempo con diverse associazioni, unite nel voler dire e fare qualcosa su questi temi. Nel 2014 al Festival del Camminare di Bolzano, nel 2015 a Torino per l'iniziativa "La montagna per tutti in città", organizzata dal C.A.I. di Torino "La montagna che aiuta", e a Lama dei Peligni (CH), dove si è svolto un raduno nazionale di joëlette, organizzato all'ASD Majella Sporting Team. Inoltre la rete si allarga e si nutre di energia e entusiasmo, quello che ha portato una delle associazioni aderenti, l'Ass. Mo.V.I.S., a progettare un evento di tre giorni a Palermo, il Disability Pride Italia, dedicato ai diritti delle persone con disabilità.

La giornata, dicono i promotori, è stato un successo: c'è chi ha fatto tanti chilometri per vedere di persona una joëlette, chi ha chiamato per saper come collaborare alle prossime iniziative e chi, in carrozzina, ha chiamato per sapere come partecipare alle prossime escursioni.

Il prossimo appuntamento per tutti è per l'anno prossimo: segnatevi la data di domenica 9 luglio 2017!


Per info:

http://www.federtrek.org


In disabili.com:

Montagna disabili. Ciaspolate, corsi di sci e tennis in carrozzina: la vacanza la programmi tu!

Non solo mare; la montagna accessibile tra sport, sci nordico e ghiacciai

Redazione