Menu

Tipografia


Come visitare Milano da persona disabile e come accogliere a Milano una persona disabile: online una guida pensata tanto per i visitatori quanto per gli esercenti e i cittadini


Dopo aver attirato migliai di turisti per Expo 2015 ed aver vinto il premio europeo City Access Award 2016 per le sue buone pratiche in tema di accessibilità urbana, Milano decide di puntare alto e di offrire a tutti i suoi abitanti e ai suoi futuri visitatori – anche con disabilità - un portale specializzato per visitare la città nel miglior modo possibile. Il sito si chiama www.milanopertutti.it, e non è pensato solamente per l'utente disabile: al suo interno si trovano anche informazioni che aiutano esercenti e cittadini comuni a rispondere meglio ai bisogni dei clienti o dei visitatori con disabilità.

IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI - Il portale nasce da un Progetto promosso dal Comune di Milano e realizzato dalle principali associazioni lombarde delle persone con disabilità per offrire informazioni ai turisti con disabilità e con bisogni specifici in visita Milano.
È proprio questa la cosa più interessante e vincente: questo sito è stato realizzato in un certo senso dai disabili per i disabili. Sono stati operatori qualificati incaricati dalle varie associazioni per disabili a raccogliere informazioni oggettive e affidabili sulla mobilità e il turismo a Milano. Essi stessi hanno visionato le strutture e mappato la città per individuare dieci possibili itinerari percorribili da persone con bisogni praticolari, che soddisfino tutti i gusti.
Tutti i tipi di disabilità sono stati presi in considerazione perchè svariate sono state le associazioni che hanno aderito al progetto: dall'Associazione Italiana Assistenza Spastici, all'UICI per Ciechi e Ipovedenti, all'ANFFAS Lombardia per i disabili intellettivi e relazionali e via dicendo.

ACCESSIBILITÀ ED USABILITÀ DEL SITO - Il sito è ben strutturato e intuitivo nella sua usabilità, inoltre è disponibile un video in LIS che illustra il progetto a utenti sordi.
In home page, in alto compare il menu principale a quattro voci: “Vivere a Milano”, “Eventi e news”, “Formazione” e “Contatti”, al centro compaiono gli eventi più recenti pensati per la fruizione della città da parte di persone disabili, e in basso si aprono altre tre finestre di collegamento per approfondire singoli aspetti del proprio soggiorno milanese: la mobilità, l'accessibilità e gli itinerari.
Questi ultimi punti fanno parte della sezione “Vivere a Milano” che è il cuore del portale. Essa è strutturata in modo tale da accompagnare l'utente con disabilità nella progettazione del suo soggiorno in città a partire dal mezzo di trasporto con cui arriva fino alla struttura in cui decide di alloggiare.

MOBILITÀ - Sulla base del mezzo di trasporto utilizzato per giungere in città, infatti, (aereo, treno, auto o trasporto pubblico) l'utente può già avere da casa informazioni circa i collegamenti dalle stazioni/aereoporti al centro città oppure in merito a piazzole di sosta disponibili e zone a traffico limitato. Molto utili anche i suggerimenti per l'auto noleggio, il car sharing o il noleggio con conducente.

ACCESSIBILITÀ -  L'utente ha la possibilità di ricercare la struttura che lo ospiterà in base alle sue specifiche esigenze tramite uno strumento di ricerca interno dotato anche di istruzioni di compilazione. La persona può selezionare la zona della città in cui intende alloggiare e il tipo di alloggio desiderato (hotel, ostello, campeggio...) e in risposta avrà una lista di strutture che rispondono ai parametri inseriti, già valutate idonee e descritte sulla base dei servizi e degli ausili presenti, rilevate in fase di mappatura. Allo stesso modo è possibile selezionare non solo strutture di pernottamento ma anche ristoranti, trattorie, aree verdi, cinema, teatri e tanto altro ancora.

ITINERARI - E dopo le strutture è venuto il momento di visitare virtualmente la città e di programmare il tour: vengono proposti 10 itinerari turistici, elaborati dalla "Task force anti-barriere" del Comune di Milano, pensati per fornire alla persona con disabilità un'ampia scelta di percorsi di visita che soddisfino i suoi desideri e al contempo le sue necessità.
È possibile scaricare anche un PDF ilustrativo dei dieci itinerari con annessa mappa della città.
Ogni itinerario è corredato da una descrizione dettagliata dei monumenti da visitare con cenni storico-artistici e consigli per la visita e a fianco ha un piccolo riquadro informativo riguardante l'accessibilità del percorso a piedi o in carrozzina o con i mezzi di trasporto. Ce n'è per tutti i gusti: dal “Cuore della Città” alla “Via delle Basiliche”, dalla “Via dello Shopping” alla “Scala del Calcio” che ci porta allo Stadio San Siro.

ALTRI SERVIZI - Ultima ma non da meno la voce Servizi utili dove è possibile trovare gli indirizzi e i recapiti dei Servizi Ospedalieri e di Pronto Soccorso, un elenco di negozi di ortopedia o di noleggio e riparazione di ausili per la mobilità delle persone disabili.
Per aiutare anche le persone sorde è attivo un servizio di consulenza con operatrici e interpreti LIS pronte a fornire tutte le proposte turistiche e culturali che la città di Milano offre. Il servizio è disponibile sia in ufficio che tramite sportello virtuale. In questa sezione del sito, inoltre, le persone sorde possono trovare anche altre informazioni circa la chiamata taxi e il soccorso stradale.

LA FORMAZIONE DELLA CITTADINANZA – Fin qui abbiamo visto un sito pensato per la persona disabile e fatto su misura per lei.
Il grande passo in avanti fatto da questa iniziativa, però, è quello di aver predisposto (ancora da Expo 2015) una piattaforma con una serie di lezioni da frequentare gratuitamente in modalità e-learning dedicata alla formazione in tema di disabilità per tutte quelle persone che hanno a che fare con i turisti, non solo operatori del settore ma abitanti stessi della città.
Milano Accogliente, questo il nome della piattaforma si pone quindi come cerniera di contatto per mettere sulla stessa lunghezza d'onda persone con disabilità e comunità cittadina.
Sono disponibili lezioni per taxisti, operatori museali, agenti di viaggio, baristi e al contempo istruzioni per come trattare ciascun tipo di disabilità nella maniera più corretta. Alle volte il problema è solo conoscere le cose.

DENTRO E FUORI LA DISABILITÀ – Sempre nell'ottica di avvicinare la comunità al tema del turismo accessibile, e con l'idea di fondo che gli utenti del portale non siano solo persone disabili, anche il modulo Contatti è pensato in entrambe le direzioni. Può essere utilizzato dalla persona disabile per chiedere maggiori informazioni ma allo stesso tempo può essere anche un luogo dove il singolo operatore commerciale o l'agenzia di eventi può proporre un'innovazione o una manifestazione in tema di accessibilità per rendere la Milano dei prossimi anni ancora più accogliente.

Per info:
info@milanopertutti.it
http://www.milanopertutti.it/

In disabili.com:
Venezia accessibile

Speciale Turismo accessibile

Milano a rotelle (se la metro vuole)



Donata Viero