Menu

Tipografia

LondraAutobus, treni, metropolitana e monumenti accessibili in Gran Bretagna: rampe e servizi per le persone con disabilità


Una delle mete più visitate dai turisti di tutto il mondo, l’Inghilterra, offre una combinazione di attrazioni che spaziano dal fascino storico dei castelli alla frenesia trascinante di Londra.  Ma quanto è accessibile alle persone con disabilità? Il sito VisitBritain pubblica una guida dettagliata con tutti servizi offerti, a partire dai trasporti, per arrivare alla visita delle maggiori attrazioni del Regno Unito. Su questa base abbiamo riassunto le info più importanti per chi desidera visitare la Gran Bretagna e la sua capitale. 


L’ARRIVO A LONDRA  – L’Inghilterra dispone di quattro aeroporti, uno per punto cardinale, dotati di rampe per accesso delle carrozzine, ampi percorsi e servizi igienici adatti ai disabili motori. Tutti gli aeroporti sono facilmente raggiungibili attraverso treni e/o autobus, inoltre per l’aeroporto di Heathrow è disponibile anche la metropolitana che lo collega al centro di Londra. Le quattro stazioni ferroviarie che collegano gli aeroporti al centro di Londra sono sprovviste di gradini e due di esse (Gatwick e Stansted) offrono assistenza ai viaggiatori con disabilità se contattati in anticipo, mentre gli autobus possono trasportare sedie a rotelle fino a 23 kg di peso.

 

SPOSTARSI A LONDRA - I servizi di trasporto disponibili per muoversi all’interno della metropoli londinese sono molti: treno, metropolitana, taxi ed autobus, tutti accessibili alle carrozzine e ai cani guida. Per viaggiare è bene munirsi della Travelcard o Visitor Oyster Card perché, sebbene non esista un sconto per i biglietti riservati ai disabili non residenti, la metropolitana è il mezzo più comodo, pratico ed economico per visitarla. Tutte le stazioni metropolitane hanno ampi accessi e nelle stazioni più grandi non ci sono scale o sono disponibili rampe per le sedie a rotelle. Nella pianificazione del viaggio suggeriamo di controllare la mappa della metropolitana o consultarla online: le stazioni sprovviste di scale sono segnalate in blu.
Sicuramente molto suggestivo è il giro “turistico” nei famosi autobus rossi di Londra. La guida riporta info utili per la mobilità delle carrozzine che, per entrare nell’autobus, possono avere una misura massima di 70cmX120cm e specifica che tutti gli autobus, fatta eccezione per il 9 e il 15, sono provvisti di pedana per permetterne l’accesso. Gli autobus locali sono gratuiti per le persone con disabilità in sedia a rotelle, ma gli accompagnatori necessitano di un biglietto.


SPOSTARSI FUORI LONDRA - Il discorso cambia quando usciamo da Londra per visitare il resto della Gran Bretagna, dato che la metropolitana non è più disponibile, ma i servizi vengono compensati da una fitta rete di autobus e treni per i quali troverete molti siti con informazioni utili sulle singole stazioni e non solo. Ad esempio, il sito delle ferrovie offre una mappa dettagliata di tutte le stazioni che non presentano barriere architettoniche.
Se decidete di noleggiare un’auto e siete detentori del contrassegno disabili (blu badge) potrete parcheggiare gratuitamente o a tariffa ridotta in alcuni parcheggi.


LE MAGGIORI ATTRAZIONI – La Gran Bretagna offre una vasta serie di attrazioni accessibili ai disabili. Per esempio a Londra possiamo trovare il London Eye e il Kensington Palace.
Il sito VisitBritain offre una breve descrizione delle attrazioni accessibili dando anche informazioni relative alla struttura, ad esempio quali applicano la tariffa ridotta ai disabili: per poter usufruire del biglietto disabili o del biglietto gratuito per l’accompagnatore basterà presentare una carta d’identità tradotta, richiedibile al comune di residenza.
Le proprietà del National Trust (case, giardini e castelli Dell’Inghilterra e del Galles) e dell’English Heritage (castelli, abbazie, rovine e monumenti storici) sono accessibili ai disabili motori e ai disabili accompagnati da cani da assistenza. In alcune proprietà è possibile noleggiare una carrozzina ed il parcheggio è gratuito per chi espone il contrassegno. In linea di massima, tutti i “monumenti” presentano un basico livello di accessibilità che varia a seconda della località, quindi se già avete un itinerario in mente raccomandiamo come sempre di controllare i rispettivi siti per avere maggiori informazioni.


LINK UTILI - Alla fine della guida troverete anche dei link utili per poter pianificare al meglio il vostro viaggio partendo dall’itinerario migliore, organizzandovi coi mezzi di trasporto,  fino al supporto nella scelta della struttura accessibile più adatta alle vostre esigenze.


Have a nice trip!

 

In disabili. com:


Speciale vacanze estive accessibili

Un giro a Roma in carrozzina, alla scoperta della Citta' Eterna senza barriere

Eleonora Mele