Menu

18
Lun, Ott
29 Nuovi articoli
Tipografia
PARALIMPIADI

logo paralimpiadi tokyo 2020



JUDO PARALIMPICO

Il Judo paralimpico viene praticato solo da atleti con disabilità visiva, classificati dalla classe B1 alla B3 in base alla gravità della stessa. Tutte le classi gareggiano nella medesima competizione, suddivisa in sette categorie di peso per gli uomini (-60kg - 66kg - 73kg -81kg - 90kg - 100kg +100kg) e sei per le donne (-48kg - 52kg - 57kg - 63kg - 70kg +70kg).

I judoka si fronteggiano su un tatami di 10 m x 10 m con una serie di tecniche di lancio e presa. Il punteggio più alto che un judoka può guadagnare è un ippon, che si ottiene atterrando l’avversario di schiena, con una presa al collo o al braccio. Se un colpo o un'altra tecnica vengono eseguiti con successo ma senza
soddisfare tutti i requisiti per l'ippon, viene assegnato un waza-ari (mezzo punto). Due waza-ari in una partita sono l'equivalente di un ippon.
Ogni match dura 5 minuti per gli uomini e 4 minuti per le donne. Se allo scadere del tempo il punteggio è di parità si ricorre al golden score.


Torna allo speciale Paralimpiadi
Vai allo speciale Paralimpiadi Tokyo 2020