Menù

CARROZZINA ULTRALEGGERA motore propulsione
giochi bambini disabili
Montascale Handicare

Typografia

 

Si avvia alla conclusione dopo 8 mila miglia e sei mesi in mare l’avventura del viaggio in catamarano accessibile “Lo Spirito di Stella” che ha portato con sé la Convenzione per i Diritti delle Persone con Disabilità

WoW-Wheels on Waves
giunge al porto di Trieste: dopo la grande missione del progetto con la consegna a Papa Francesco della Convenzione Onu per i Diritti delle Persone con Disabilità, il primo catamarano al mondo completamente accessibile progettato dal velista vicentino Andrea Stella, da diciassette anni in sedia a rotelle, si avvicina alle fasi finali con la chiusura, il 15 ottobre, a Venezia.

IL VIAGGIO DELLA CONVENZIONE ONU - L’importante documento è stato il protagonista di quetso lungo viaggio che ha visto alternarsi diversi equipaggi, andrea stella e papa francescocomposti da persone con differenti abilità, culture, età. La Convenzione Onu era partita lo scorso aprile da New York, affidato ad Andrea Stella dal Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres con l’impegno di consegnarlo a Papa Francesco una volta che la barca sarebbe arrivata a Roma. Conclusa l’impegnativa traversata atlantica, il catamarano accessibile era sbarcato in Italia il 25 agosto approdando al porto di La Spezia dopo quattro mesi di navigazione. Dalla città ligure, il catamarano era ripartito per raggiungere le altre tappe italiane del viaggio, Rosignano, Roma e Napoli, in attesa dell’Udienza con il Santo Padre per la consegna della Convenzione per la tutela i diritti delle persone con disabilità reso possibile grazie alla preziosa collaborazione della Segreteria di Stato per gli Affari Esteri della Repubblica di San Marino.  

BARCOLANA ACCESSIBILE - Dopo l’emozionante incontro con Papa Francesco, il catamarano ha ripreso il viaggio verso le ultime tappe italiane. Lunedì 2 ottobre il catamarano approda al porto di Trieste per la Barcolana 2017. Andrea Stella e il team di “WoW” saranno i testimonial del progetto Barcolana Accessibile che verrà presentato giovedì 5 ottobre alle ore 11.30 presso lo stand Regione Friuli Venezia Giulia dal Presidente della Consulta Disabili Regione Friuli Venezia Giulia Vincenzo Zoccano e dal Presidente della Società Velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz. Nella giornata di giovedì sono attesi a bordo del catamarano accessibile un gruppo di ragazzi con autismo che assieme al team di “WoW” e alla Cooperativa Archè vivranno l’esperienza di un’uscita in mare su una barca a vela.

VISITARE IL CATAMARANO ACCESSIBILE - Nei giorni di sosta a Trieste il catamarano rimarrà ormeggiato davanti al Palazzo della Regione per accogliere ospiti e visitatori che vorranno salire a bordo e vedere da vicino come è stato realizzato il catamarano accessibile. Sarà possibile visitare la barca nei giorni 3, 4, 6 e 7 ottobre dalle ore 10.00 alle ore 18.00.
Prima di levare l’ancora e rimettersi in viaggio verso Venezia, ultima tappa di questa grande avventura, il team di “WoW” rinnova il suo impegno nelle scuole per trasmettere ai bambini il valore della diversità. Lunedì 9 ottobre Andrea Stella incontrerà gli alunni della scuola elementare “Umberto Gaspardis” assieme a Pinksie, la speciale balena rosa che ha accompagnato “Lo Spirito di Stella” in questo lungo viaggio per la difesa dei diritti delle persone con disabilità.
IL VIAGGIO DI “WOW”

IL PROGETTO WOW  - “WoW” è un progetto dell’Associazione “Lo Spirito di Stella”, nata nel 2003 dal sogno di Andrea Stella di tornare a navigare nonostante la sedia a rotelle. È un viaggio lungo sei mesi, dagli Stati Uniti fino a Venezia, a bordo del catamarano “Lo Spirito di Stella”, il primo al mondo completamente accessibile. Il catamarano è salpato lo scorso 26 aprile da Miami. Il 26 maggio è iniziata la traversata oceanica di tre settimane da New York fino al Portogallo. Prima di partire, Andrea Stella ha incontrato il Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres per prendere in custodia la “Convenzione per i Diritti delle Persone con Disabilità” che a bordo de “Lo Spirito di Stella” ha sfidato le onde dell’oceano per raggiungere Roma ed essere consegnata a Papa Francesco. La traversata atlantica si è conclusa il 25 giugno con l’arrivo del catamarano accessibile al porto di Portimão in Portogallo. Dopo aver navigato le coste del Portogallo, dello Spagna e della Francia, il 25 agosto è arrivato in Italia per l’Udienza in Vaticano. Da Roma il catamarano è ripartito per concludere le ultime tappe del viaggio fino al porto di Trieste, dove la barca parteciperà alla Barcolana 2017.
Tante storie di vita e di coraggio si sono date il cambio a bordo de “Lo Spirito di Stella”: addirittura un matrimonio, quello tra Andrea e Maria, a bordo del catamarano.
A questo grande progetto hanno preso parte finora più di 60 persone di età, origine, culture e abilità differenti, una grande “famiglia inclusiva” con la quale ogni membro dell’equipaggio ha imparato a valorizzare le proprie diversità. Nuovi protagonisti sono pronti a salire a bordo per l’ultima fase del viaggio che da Trieste riprenderà in rotta verso la tappa finale del lungo viaggio di “WoW” che si concluderà il 15 ottobre con l’arrivo a Venezia.

 

Redazione