Menù

CARROZZINA ULTRALEGGERA motore propulsione
giochi bambini disabili
Montascale Handicare

Typografia
powerchair football: due giocatori di spalle sul campoAncora poco conosciuto nel nostro paese è il Powerchair Football. Da oggi in Italia la possibilità di gareggiare in un Campionato nazionale

In un paese come il nostro, per il quale esiste la pressoché internazionale equazione Italia=calcio, si conosce ancora pochissimo una delle sue versioni che possono essere praticate da persone con disabilità . Si tratta del Powerchair Football, letteralmente il calcio per disabili in carrozzina a motore elettrico.

In Italia, dove il gioco del pallone fa in qualche modo "parte del nostro dna", fino a pochissimo tempo fa questa disciplina era pressoché sconosciuta. Ora qualcosa si sta muovendo,  e finalmente sarà possibile praticarlo anche da noi. Per capire come funziona questo sport, chi può praticarlo e dove, abbiamo intervistato Diego D'Artagnan titolare della Sport&Smile Eventi Sportivi di Montelupone  (Mc), l'unica realtà in Italia che si sta dedicando alla fondazione e alla diffusione di questo sport, attraverso gli insegnamenti  tecnico-tattici in campo.

powerchair football giocatoriDel Powerchair Football sappiamo che si gioca seduti su una carrozzina elettrica, e poco altro‑¬¦quali sono le regole del gioco, e l'ambiente in cui si pratica?
Le regole del gioco sono le stesse del calcio classico per normodotati; si gioca in 4 contro 4 e si deve fare gol nelle due porte larghe 3 mt.  Uniche differenze sono che non esiste il fuorigioco e non vi deve essere mai il 2 vs 1 a meno di 3 mt. dal punto ove si trova il pallone. Si gioca su carrozzine a quattro ruote tarate ad una velocità non superiore ai 10 Km/h, che devono essere dotate, oltre che di speciale cintura di sicurezza, anche di "guardfoot " per poter consentire al giocatore di colpire,condurre,orientare la palla.
Il pallone misura 13 pollici, sempre in cuoi come quello da calcio.  Si può giocare all'interno (palestre o palazzetti), o comunque in qualsiasi spazio ci sia un campo da basket, poiché le misure del campo sono quelle del parquet da pallacanestro.

Chi ci si può dedicare? Le squadre sono miste? E' uno sport che si può intraprendere a quale età ? 
Per poter già formare una squadra  sono sufficienti minimo 6 giocatori (3 più un portiere);  squadra che può essere formata sia da uomini che donne di ogni età e grado di disabilità - chiaramente non cognitiva, altrimenti non riuscirebbero a capire il senso del gioco. E' necessario essere in grado almeno di muovere il collo, anche leggermente, per poter agire con la vista periferica del gioco (orientarsi e capire cosa accade intorno). Per  quanto riguarda l'età , ci si può avvicinare al Powerchair Football già dai 14 anni, fino ai 50-55.

Sappiamo che state lavorando per mettere in piedi non solo un campionato  nazionale, ma addirittura la Nazionale Italiana Powerchair Football; quali sono i criteri previsti per la creazione di una squadra?
Noi della Sport&Smile Eventi Sportivi, siamo reduci da un incontro tecnico-formativo tenutosi lo scorso week-end a Parigi, presso la sede internazionale della FIPFA, la Federazione che tutela e regolamenta questo gioco, alla quale erano presenti anche Germania, Austria, Finlandia, tutte ai primi passi. Non solo è stata l'occasione per aggiornarsi e capire meglio come organizzarsi qui in Italia, ma anche per siglare un accordo, che ci vede unica organizzazione riconosciuta a livello federale, nazionale e internazionale per il Powerchair Football.
Così come per il ruolo di CT (Commissario Tecnico/Coach ) è stato nominato Diego D'Artagnan, già Allenatore con patentino Figc Uefa e parte integrante anche dello Staff Tecnico della Juventus per la gestione di Summer Camp, nonché fondatore di questo sport in Italia e titolare della  Sport&Smile Eventi Sportivi creata solo nel 2010 ma in crescita esponenziale e con progetti sempre unici ed originali,con l'intento di  conservare la "vena" artigianale/famigliare che ci contraddistingue.


Se qualcuno leggendo questo articolo volesse provare a praticare il Powerchair Football, cosa dovrebbe fare? Chi contattare e come muoversi?
Se qualcuno fosse interessato, la prima cosa da fare è mettersi in contatto con noi. Già da un anno stiamo proponendo il Powerchair Football nelle Marche, ma ora vogliamo appunto diffondere sempre più la conoscenza di questa pratica, affinchè a livello nazionale sia data a tutti la possibilità di praticarlo. Obiettivo ultimo è la creazione di squadre sparse sul territorio che possano confrontarsi in amichevoli, così da testare e preparare giocatori che, riuniti in una squadra nazionale Italiana, parteciperanno ai prossimi Mondiali Paralimpici che si giocheranno in Brasile nel 2016. Al tempo stesso, formare anche una organizzazione arbitrale formata da arbitri formata da semplici appassionati o ex arbitri di calcio, per poi essere formati da figure federali FIPFA già esperti.

Volete lanciare un appello ai nostri lettori?
L'appello che lanciamo ai lettori, che siano essi potenziali nuovi giocatori, oppure famigliari, personale medico specializzato, semplici amici di disabili,è quello di contattarci, da tutto il territorio nazionale, sia attraverso il nostro sito che alla pagina Facebook a noi dedicata,  Sport&Smile Eventi Sportivi.
Appello che rivolgiamo anche alle Aziende, non necessariamente del settore disabilità , che vorranno avvicinarsi e affiancarsi a noi nel ruolo di Sponsor per una migliore e più celere realizzazione del progetto. Non dimenticando che il loro brand/Logo avrà una visibilità Nazionale-Internazionale per una giusta e nobile causa.
Concludo col ringraziare anticipatamente tutti coloro che ci daranno "voce" e "mano", affinché  questo progetto possa realizzarsi in tempi brevi.


Per info:

www.sportsmile.it
info@sportsmile.it


IN DISABILI.COM:

Speciale SPORT DISABILI



 Francesca Martin