Menu

Tipografia


happy hand logoMolti i campioni a Happy Hand, tra cui Laura Rampini, Bebe Vio e Erica Brindisi

Domenica 3 giugno 2012 torna la Giornata nazionale dello Sport, iniziativa indetta per celebrare la pratica sportiva nel nostro paese. E proprio a proposito dei valori di condivisione dello sport, ci teniamo a ricordare come sia necessario che questo sia sempre più un ambito in cui le barriere tra disabili e non perdano sempre più significato. Segnaliamo quindi l'iniziativa "Happy Hand, giochi senza barriere" che si terrà dal 1 al 3 giugno 2012  a Monte San Pietro (Bo).

Si tratta di una tre giorni interamente dedicata allo sport, dove disabili e non condivideranno insieme momenti di pratica sportiva ad alto tasso di divertimento. L'evento, che è organizzato e promosso dall’associazione no profit WTKG, in collaborazione con la Polisportiva Monte San Pietro, la Polisportiva Zola e l’associazione Mauro’s Boys di Zola Predosa,vuole essere un festival dell’inclusione sociale dove i protagonisti sono gli sport olimpici e paralimpici, senza alcuna distinzione.

La manifestazione, che ha riscosso notevole successo nelle scorse edizioni, proprio per questa sua particolarità e funzione aggregativa, è stata inserita dal comitato regionale del Coni nel programma ufficiale della Giornata Nazionale dello Sport. Tanti i campioni che hanno voluto legare il loro nome alla manifestazione: dalla paracadutista Laura Rampini, alla futura tedofora di Londra 2012 Bebe Vio, alla ballerina Erica Brindisi,  ancora, a Norberto De Angelis, Gianni Sasso, Christian Bernardi e molti altri.

Dopo la cerimonia iniziale, gare e dimostrazioni aperte a tutti di basket in carrozzina, hockey in carrozzina, sitting volley, ultimate-freesby, ciclismo, calcetto, football americano, tiro con l’arco, baseball per non vedenti, atletica leggera, arti marziali, lotta-danza.

Tra le iniziative in programma:

Venerdì 1 giugno
Dopo la cerimonia di apertura alle ore 9, appuntamento con la 24 ore  basket e con la 2a COPPA WTKG under 13. In serata anche due momenti di approfondimento con gli appuntamenti €˜Rischi e limitazione della specializzazione precoce nel minibasket‑¬ relatori del clinic, Cesare Covino e Maurizio Mondoni e €˜Sfide impossibili, questione di testa e di cuore‑¬: Alberto Bucci e Valerio Bianchini ne parlano con Laura Rampini; spazio incontri Jesse Owens Rivabella.

Sabato 2 giugno
Spazio al rugby e al basket, ma anche al paraclimbing e all'artepatia. Per i più allenati, alle ore 10.30 la corsa podistica e in carrozzina di 6 km Happy Run. Approfondimenti con Marco Calamai che presenta il suo libro €˜Uno sguardo verso l’alto‑¬ con Claudio Arrigoni, autore di €˜Paralimpici‑¬ e Lorenzo Sani del Willy The King Group. Chiusura con Erika Brindisi che presenta €˜Smania di vivere‑¬, teatro danza contro la sclerosi multipla.

Domenica 3 giugno
Giornata dedicata a minibasket, scherma seduta, volley in carrozzina e tante altre discipline. Dalle ore 12 scatta il  POTENTIAL DAY  in cui ciascuno è invitatao a scoprire il campione che c'è in lui. Gli ospiti di Montecatone e del Centro Inail di Vigorso incontrano lo sport. Discipine previste: Basket in carrozzina, Tiro con l’arco, Sitting Volley, Danza e altri.



PER INFO:

http://happyhand.it


IN DISABILI.COM:


A BOLOGNA ARRIVA "HAPPY HAND", TRE GIORNI DI SPORT PER ABBATTERE LE BARRIERE

DISABILITÀ VINCENTE: L’ESEMPIO DI ROBERTO BRUZZONE



Redazione

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->