Menu

Tipografia

Nuoto, corsa, ginkana, basket, hockey...  pensate siano "solo" degli sport? Sbagliato: sempre più numerosi sono infatti coloro che considerano queste attività come vere e proprie terapie.
A riceverne i maggiori vantaggi sono le persone che hanno subito una lesione al midollo, perchè per loro spesso la sola riabilitazione non basta. E' necessario infatti ripristinare l'intera personalità del paziente, nella sua integrità fisica, intellettuale e psichica: lo sport diventa allora lo strumento per ritrovare un equilibrio psico-fisico, fino a diventare uno degli aspetti più innovativi e importanti del percorso terapeutico.

 - Simona lo ha provato
2004, Australia. Simona ha uno scontro in auto, il conducente muore, lei sopravvive, ma "al risveglio - ricorda - capii subito che la mia vita era drasticamente cambiata, ed era necessario inventarsene un'altra": il risultato di quell'incidente era stato una lesione midollare. Viene ricoverata all'Hampsted Rehabilitation Center di Adelaide e scopre lo sport terapia, che in quella clinica è una parte integrante, obbligatoria, del percorso fisioterapeutico: "fin dai primi giorni notai un benessere crescente: lo sport rinforzava le spalle e le braccia, aumentava la mia capacità respiratoria ma soprattutto mi metteva in relazione con altri pazienti". Questo in Australia: al ritorno in Italia, Simona ha trovato una situazione purtroppo ben diversa, perchè "qui manca la forma mentis- spiega - lo sport è considerato un'attività di secondo piano e questo è un grossissimo errore. Che si unisce alla grave disinformazione a riguardo".

 - La sport terapia
Non stiamo parlando di teoria, ma di risultati effettivamente realizzati in numerose Unità Spinali dove le attività sportive sono state utilizzate come terapia per i pazienti paraplegici e tetraplegici.
Oltre a benefici fisici diretti, non sono mancati riflessi nell'aspetti psicologico e sociale: sono aumentate autostima e voglia di fare, raggiunti buoni livelli di autonomia nelle attività quotidiane e migliorata l'integrazione sociale. Le ore dedicate allo sport rappresentano infatti importanti momenti di aggregazione e di confronto con altre persone che vivono gli stessi problemi. Col risultato che diventa più facile uscire dalla propria crisi, interagire con gli altri e trovare la voglia di rimettersi in gioco.

 - Quali sport
Chiaramente le attività utilizzate nello sport terapia tengono conto delle effettive possibilità, a seconda del livello di lesione. Ecco allora che l'atletica e il basket permettono al paziente di sviluppare resistenza muscolare all'affaticamento, utile per darsi la spinta sulla carrozzina; il ping pong e il tiro con l'arco aiutano a migliorare l'equilibrio del tronco, la coordinazione occhio-mano e a rafforzare gli arti superiori; il nuoto permette di rafforzare tutta la muscolatura del corpo, migliorando quella respiratoria soprattutto nei pazienti tetraplegici. Sono solo alcuni esempi, ai quali si aggiungono l'hockey, la hand bike, i lanci, la canoa, lo sci e poi sport di squadra in carrozzina, come il rugby.

 - Un esempio
E' nuova, tra le più moderne in Italia, dedicata alla cura e alla riabilitazione delle persone con lesione midollare; è l'Unità Spinale Niguarda, che nel 2003 ha avviato un progetto di sport terapia a partire già dalla fase iniziale del ricovero dei pazienti mielolesi. Condotto da un'equipe multidisciplinare integrata - composta da medici, laureati in scienze motorie e fisioterapisti - si articola in tre parti: ricerca scientifica, realizzazione di un protocollo riabilitativo di Sport Terapia e valutazione dei risultati all'interno della vita quotidiana. Il fine ultimo è infatti ridare al paziente la sua indipendenza personale, sociale e professionale.

Per informazioni
Aus Niguarda Onlus
Unità spinale di Niguarda
p.zza Ospedale Maggiore, 3
20162 Milano
Tel. 02 6472490
E-mail. ausniguarda@virgilio.it

Altre esperienze di Sport terapia di cui abbiamo parlato:
VELATERAPIA A OSTIA: OGGI!

UNA CORSA INTORNO AL LAGO E LA STAFFETTA 'CORRINSIEME'

SOS PER L'AURIGA ONLUS

[Francesca Lorandi]