Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Abbattere le barriere, nello sport per disabili, significa sempre più farli gareggiare con i normodotati. Con questo spirito va in scena in Piemonte dal 20 al 24 febbraio "Sport senza barriere", una sorta di manifestazione "polivalente", con varie discipline proposte proprio allo scopo di abbattere pregiudizi e barriere nell’ambito sportivo. Il progetto, che coinvolge la Provincia di Biella, l’assessorato provinciale allo sport e il Soi (Special Olympics Italia), prende il via la prossima settimana da Bielmonte, dove si svolgerà il primo North Alpine Skiing-Oasi Zegna Trophy, con atleti provenienti da Polonia, Svizzera, Principato di Monaco, Francia e, naturalmente, Italia. Inizialmente, nel 1996, "Sport senza barriere" si articolava in 6 eventi distribuiti nell’arco di tre mesi, ma ora, per il 2002, si è passati a 16 gare da febbraio a ottobre. A Bielmonte, dal 20 febbraio, gli atleti sciatori si ritrovano per la terza stagione, e con un ulteriore stimolo, dovuto al fatto che la prova è valida anche per il titolo europeo. Molte altre però le discipline in programma. Ad aprile toccherà ai Giochi regionali di nuoto, atletica e equitazione, il 4 maggio allo stadio La Marmora andrà in scena il 18° meeting "Per non essere diversi".