Menù

Assistenza disabili e anziani
giochi per disabili
allestiti per trasporto disabili a Milano
WC PER DISABILI

Typografia

In crescita nell’ultimo decennio il numero di studenti con disabilità in Italia, compresa l’università. Grande balzo in avanti anche degli studenti con DSA

Nel capitolo "Processi formativi" del 51° Rapporto sulla situazione sociale del Paese/2017, il Censis fotografa la presenza e il numero degli studenti e alunni con disabilità o DSA nella scuola italiana. Sul fronte scuola e disabilità, il numero evidenza un trend in aumento, con una crescente emersione anche degli studenti con DSA con un balzo in avanti rispetto  a 10 anni fa, soprattutto al Sud.

SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA I GRADO - Nel decennio 2007-2017 per quanto riguarda la scuola dell'infanzia e del I ciclo (primaria e secondaria di I grado) gli alunni con disabilità sono cresciuti in numero di un +26,8%. Per l’anno scolastico in corso (2017-2018) risultano essere 168.708 individui, con una incidenza pari a 3,3 ogni 100 alunni. I bambini con disabilità in questa fascia scolastica sono distribuiti in questo modo:
- 38,3% nel Sud
- 26,1% nel Nord-Ovest,
- 20,2% al Centro
-15,5% nel Nord-Est

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO - Nella scuola secondaria di II grado l'incremento nello stesso arco di tempo è stato di molto superiore, sfiorando il 60% in più: +59,4%.
Per l’anno scolastico corrente si contano  65.950 studenti con disabilità, con una incidenza media nazionale paria  2,5 ogni 100 alunni.
anche in questo caso è soprattutto nelle regioni meridionali ad essere registrata la maggiore concentrazione di studenti con disabilità:
 - 42,2% Sud
-  21,5% Centro
- 20,8% Nord-Ovest
- 15,5% Nord-Est

STUDENTI CON DSA – Ma l’aumento non riguarda solo alunni con disabilità. Anche la fotografia del Censis conferma il trend in aumento dei ragazzi e bambini con diagnosi di Disturbi Specifici dell’Apprendimento.   Nell’anno scolastico 2014-2015 nel ciclo dell'istruzione secondaria di II grado ammontavano a quasi 68.000 individui, con un +180,9% rispetto all'a.s. 2011-2012, pari a 2,5 alunni ogni 100.

UNIVERSITA’– Anche sul fronte universitario i dati confermano il trend. Da una rilevazione Censis che ha coinvolto 40 atenei (il 65% delle università italiane) emerge che nell’anno accademico 2014-2015 gli studenti iscritti con disabilità (invalidità >66%) e con DSA sono stati 14.649: 10,2 studenti ogni mille. L’incremento è stato complessivamente del +13,3% (+1,4% studenti con disabilità e +108,3% studenti con DSA).
Questi studenti nel 2014-2015 erano così distribuiti nei corsi di laurea:
-  33,1% area umanistica e della formazione
- 29,3% area scientifica
- 27,7% area economico-giuridica
- 9,9% area medica.
Complessivamente, questi studenti si sono dichiarati soddisfatti dai servizi di ateneo a loro dedicati, e nell'82,1% dei casi dichiarano che si iscriverebbero di nuovo all'università frequentata

LE RICHIESTE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI  - Considerevole, abbiamo visto, il dato in crescita riguardante gli studenti universitari con DSA, i quali vorrebbero un miglioramento dei servizi soprattutto sul fronte relazionale-didattico, auspicando:
- maggiore disponibilità dei docenti verso bisogni speciali degli studenti (48,7%)
- maggiore accesso al materiale didattico (37,4%)
- maggiore disponibilità di ausili tecnologici (36,5%).

Gli studenti con disabilità aggiungono la richiesta di una migliore accessibilità dei luoghi dell'ateneo, con:
-  disponibilità di posti riservati nelle aule (33,6%),
- migliore accesso alle aule (26,8%)
- migliore accesso ai servizi igienici (28%)
- spostamenti più agevoli tra aule e sedi universitarie (29,6%)
- spostamenti più agevolati da casa all'università (20%).


Su questo argomento potrebbe interessarti anche:

Quanti alunni per classe in presenza di studenti con disabilità?

Redazione