Menu

Tipografia

BidelloLa scuola ha il compito di prevedere corsi di formazione per gli addetti all'assistenza di base, primo segmento dell'inclusione scolastica

L'art. 13, comma 3 della Legge n. 104/1992 individua l'obbligo per gli enti locali di fornire figure di assistenza di base per gli allievi con handicap fisici o sensoriali. La nota del MIUR n. 3390, del 30.11.2001, fornisce poi un quadro completo degli aspetti normativi ed indica la centralità del lavoro di rete. L'assistenza di base, infatti, concorre con l'attività educativa e didattica all'integrazione della persona disabile secondo il progetto unitario del Piano Educativo Individualizzato (PEI), interno alla progettualità delle scuole autonome prevista dal DPR n. 275/99. La scuola, mediante i propri organi di gestione, deve quindi adoperarsi nella formazione apposita e specifica degli operatori per giungere alla piena integrazione degli alunni disabili.

FUNZIONI AGGIUNTIVE DEI COLLABORATORI SCOLASTICI - Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) - Comparto Scuola - del triennio 1998/2001 indica tra le mansioni del collaboratore scolastico (ex bidello) l'ausilio materiale agli alunni portatori di handicap nell'accesso alle aree esterne alle strutture scolastiche e nell'uscita da esse. Può, infine, svolgere assistenza agli alunni portatori di handicap all'interno delle strutture scolastiche, nell'uso dei servizi igienici e nella cura dell'igiene personale. Tali mansioni, in seguito al trasferimento del personale addetto dal comparto delle Autonomie Locali al comparto scuola, sono state inserite nell'accordo del secondo biennio economico nel profilo professionale del collaboratore scolastico e ribadite nel CCNL 2002/2005. Nelle azioni di valorizzazione delle figure di Assistenti, Tecnici ed Amministrativi (ATA), il CCNL prevede l'individuazione di uno o più collaboratori scolastici per ognuna delle scuole con presenza di alunni in situazione di handicap da avviare a specifici percorsi di formazione.

FORMAZIONE -  Al fine di garantire l'omogeneità degli obiettivi formativi, la nota del MIUR n. 3390 indica gli standard di competenza per un qualificato esercizio della funzione di assistenza agli alunni disabili, individuando una serie di competenze utili a rendere possibile all'alunno disabile l'autonomia corporea, di movimento e di relazione: la puericultura di base e l'igiene, la relazionalità , l'individualizzazione degli interventi, le prime nozioni di pronto soccorso e di prima assistenza. Il CCNL 1998/2001 sottolinea che i percorsi di formazione si concludono con una valutazione finale individuale volta a verificare la professionalità acquisita per l'assunzione di specifiche responsabilità , per le quali è previsto un incentivo.

DIRITTI E RESPONSABILITA' - il dirigente scolastico deve assicurare in ogni caso il diritto all'assistenza. Qualora all'interno dell'istituto scolastico non vi siano collaboratori in possesso di tale competenza è possibile ricorrere al Giudice Ordinario affinché richieda all'ASL di distaccare un proprio dipendente. In alternativa, il Dirigente Scolastico può richiedere all'Ente Locale di riferimento (Comune per la Scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado; Provincia per la Scuola Secondaria di secondo grado) di intervenire con proprio personale, come previsto dal DPR n. 616/1977 e dal citato art. 13 comma 3 della Legge 104/92. Se invece tali mansioni non possono essere ricoperte a causa di carenza di personale, il Dirigente Scolastico può rivolgersi All'Ufficio Scolastico Regionale di riferimento perché inoltri al MIUR la richiesta di autorizzazione a nominare collaboratori scolastici in deroga. Gli eventuali danni provocati da prestazioni rivolte ad alunni disabili da parte di personale non adeguatamente formato ricadono, anche in termini di responsabilità penale, sia sul personale che su chi ha organizzato il servizio.


PER APPROFONDIRE:

Mansioni del collaboratore scolastico:
http://www.edscuola.it/archivio/handicap/collaboratori.html

CCLN scuola:
http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/contratto.pdf
http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/ccnl_0205a.pdf
http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/ccnl_0609.pdf

Trasferimento del personale ATA degli Enti Locali alle dipendenze dello Stato:
http://www.edscuola.it/archivio/norme/leggi/ddl932.html


IN DISABILI.COM:

SCUOLA DISABILI

INTEGRAZIONE SCOLASTICA



Tina Naccarato