Menù

giochi bambini disabili
allestiti per trasporto disabili a Milano
WC PER DISABILI

Typografia

 

Il 4 aprile inizieranno le prove Invalsi nelle Scuole Secondarie di Primo Grado: ecco le disposizioni per gli alunni con disabilità e DSA

Nei giorni scorsi abbiamo presentato le principali novità riguardanti le prove invalsi di quest’anno scolastico ed abbiamo indicato le norme principali di riferimento.

In vista dell’imminente avvio delle prove nella Scuola Secondaria di Primo Grado, individuiamo ora le fondamentali disposizioni previste per gli alunni con disabilità e con DSA. Ricordiamo che le prove, di Italiano, Matematica ed Inglese, per le classi terze, si svolgeranno dal 4 al 18 aprile e saranno svolte al computer. Si svolgeranno on line e in più sessioni organizzate autonomamente dalle scuole.

Prove Invalsi per alunni con disabilità

Il Consiglio di classe   può prevedere strumenti compensativi e dispensativi, adattamenti o esonero da una o più prove

Agli alunni dispensati
dalle prove INVALSI
o che sosterranno prove differenziate in forma cartacea

  non verrà rilasciata la certificazione delle competenze da parte di INVALSI. In sede di scrutinio finale, sarà il Consiglio di classe a dover integrare la certificazione delle competenze.
I ragazzi ciechi,   sulla base di simulazioni fatte su prove campione pubblicate sul sito INVALSI, emerge che non potranno sostenere le prove al computer con display Braille, ma dovranno sostenerle in formato cartaceo, in Braille. L’Invalsi non rilascerà la certificazione delle competenze

Per gli ipovedenti che non usano il Braille,   sulla base di simulazioni fatte su prove campione pubblicate sul sito INVALSI, è previsto ingrandimento ma non a tutto schermo e non per i pulsanti di navigazione. Non è prevista la versione cartacea ingrandita, L’Invalsi non rilascerà la certificazione delle competenze

I ragazzi sordi,   sulla base di simulazioni fatte su prove campione pubblicate sul sito INVALSI, saranno esonerati dalla prova di ascolto di Inglese. L’Invalsi non rilascerà la certificazione delle competenze

In base al PEI, possono essere previste le seguenti misure compensative:   tempo aggiuntivo (fino a 15 min. per ciascuna prova e per inglese, fino a 15 min. per la prova di reading e un terzo ascolto per la prova di listening), donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia, calcolatrice, dizionario, ingrandimento, adattamento prova per alunni sordi (formato word), Braille (per Italiano e Matematica)

In base al PEI, possono essere previste le seguenti misure dispensative:   esonero da una o più prove, per Inglese: esonero anche solo da una delle due parti (ascolto o lettura) della prova

 

Prove Invalsi per alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)

Sono previsti strumenti compensativi e/o tempi più lunghi   se indicati nel Piano Didattico Personalizzato (PDP) e abitualmente usati.
Agli alunni dispensati dalle prove INVALSI   non verrà rilasciata la certificazione delle competenze da parte di INVALSI. In sede di scrutinio finale, sarà il Consiglio di classe a dover integrare la certificazione delle competenze.

Per gli alunni con DSA   la partecipazione alle prove Invalsi è requisito di ammissione all'esame di Stato

In base al PDP, possono essere previste le seguenti misure compensative:   tempo aggiuntivo (fino a 15 min. per ciascuna prova e, per inglese fino a 15 min. per la prova di reading e un terzo ascolto per la prova di listening), dizionario, donatore di voce per l’ascolto individuale in audio-cuffia, calcolatrice

In base al PDP, possono essere previste le seguenti misure dispensative:   esonero dalla prova nazionale di lingua Inglese per gli alunni con DSA dispensati dalla prova scritta di lingua straniera o esonerati dall’insegnamento della lingua straniera. Esonero da una delle due parti (reading o listening).

 

Scompare ogni riferimento agli alunni con altri Bisogni Educativi Speciali (BES) non certificati. L’attenzione a tali bisogni, del resto, non è più presente già nei decreti attuativi della Buona Scuola.


APPROFONDIMENTI

Un’occasione da non perdere

INVALSI: strane sigle e assai poca accessibilità (e i BES non esistono più…)

In disabilicom

Prova Inglese Scuola Primaria


Tina Naccarato

 

Designed by Freepik