Menu

Tipografia

una classe vuotaIl Ministro dell’Istruzione è veramente attento alle esigenze degli alunni disabili?

Il ministro Gelmini ha recentemente pubblicato le Linee Guida per l’Integrazione Scolastica degli alunni con disabilità .
Un’ottima iniziativa, ribadire i diritti degli alunni disabili e i doveri di docenti, personale scolastico e dirigenti non è mai inutile.
Si tratta di un documento nel quale sono ricordate le principali fonti che regolano i princìpi dell’integrazione scolastica, accompagnati da una sorta di vademecum sulla dimensione inclusiva della scuola. Nelle linee guida viene esplicitato il diritto a insegnanti specializzati, il ruolo del dirigente scolastico, la corresponsabilità educativa e formativa dei docenti e l’importanza della collaborazione delle famiglie. La cultura dell’inclusione e della presa in carico, la costituzione di reti territoriali per la realizzazione sia delle attività formative (e di ogni altra azione a favore dell’inclusione).
Si parla inoltre dell’ICF (Classificatore Internazionale del Funzionamento) come fondamentale indicatore da considerare nella Diagnosi Funzionale e nel profilo dinamico funzionale, nel piano educativo individualizzato. E si parla molto di formazione del personale, che deve essere consapevole del fatto che [‑¬¦] La presenza di alunni disabili non è un incidente di percorso, un’emergenza da presidiare, ma un evento che richiede una riorganizzazione del sistema già individuata in via previsionale e che rappresenta un’occasione di crescita per tutti.

Peccato però che il Contratto Collettivo nazionale integrativo concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2009/2010 non dica la stessa cosa.
Questo contratto, il documento con il quale si determina il futuro degli insegnanti per quest’anno scolastico, spiega chiaramente che i docenti non specializzati che sono stati vittima di questi sfrenati €˜tagli‑¬ possono ottenere il posto degli insegnanti di sostegno.

All’art.2, comma h), si legge : i docenti, appartenenti a ruoli, posti o classi di concorso in esubero, che richiedano l’utilizzazione in altri ruoli, posti o classi di concorso per cui hanno titolo, o su posti di sostegno, nell’ambito del ruolo di appartenenza, anche se privi del titolo di specializzazione, nella provincia e nei limiti dell’esubero.

Questo, se non erro, è contro tutto ciò che si proclama solennemente nelle linee guida ministeriali. È contrario al DPR 24 febbraio 1994, alla Legge 62/2000, ed è contrario alla Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità , ratificata dal Parlamento italiano con la Legge 18/2009.
Sempre più spesso i genitori di bambini disabili sono costretti a utilizzare vie legali per far si che i propri figli godano dei propri DIRITTI, sempre più spesso è necessario ricorrere al Tribunale per ottenere le ore di sostegno stabilite per legge.
L’integrazione scolastica è un diritto e la scuola è una comunità educante, che accoglie ogni alunno nello sforzo quotidiano di costruire condizioni relazionali e situazioni pedagogiche tali da consentire il massimo sviluppo.

PER INFO:
Linee Guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità

Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2009/2010


In DISABILI.COM:

Lo SPECIALE INTEGRAZIONE SCOLASTICA

L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DISABILI

Ilaria Vacca

Approfondimenti

SPECIALE SCUOLA DISABILI

SPECIALE SCUOLA DISABILI

SCUOLA DISABILI   In questa sezione abbiamo raccolto informazioni utili riguardo la scuola, il sostegno e l'inser...

SPECIALE INTEGRAZIONE SCOLASTICA

SPECIALE INTEGRAZIONE SCOLASTICA

SPECIALE INTEGRAZIONE SCOLASTICAa cura di Ilaria Vacca  La scuola è ricominciata da appena qualche giorno, ma...

scuola disabili - assegnazione insegnante di sostegno

scuola disabili - assegnazione insegnante di sostegno

SCUOLA DISABILI Assegnazione dell’insegnante di sostegno In primavera, sulla base delle iscrizioni nella propria scu...

Tieniti aggiornato. Iscriviti alla Newsletter!

Autorizzo al trattamento dei dati come da Privacy Policy

-->