Menu

Tipografia
Access4kids22Positivi i risultati di un progetto americano pensato per gli utenti più piccoli

Si chiama Access4Kids e, con quei tre riquadri sensibili al tocco da applicare al braccio, sembra uno strumento avveniristico e complicato. In realtà , è un dispositivo wireless che promette di semplificare l’uso dei tablet da parte di bambini con difficoltà motorie. Ideato al Georgia Institute of Technology, per ora è un progetto, ma i ricercatori sperano di vederlo presto disponibile al pubblico.

Sempre più spesso i programmi educativi e scolastici passano attraverso i touchscreen. Con la loro richiesta di movimenti precisi e su superfici ridotte, rischiano però di essere inaccessibili. Capita questo, ad esempio, con i bambini che, a causa di problemi neurologici, hanno difficoltà a coordinare polso, mani e dita. Qui entra in gioco Access4Kids, che fa da tramite tra bambino e tablet.

Access4kids2Applicato sull’avambraccio o sul braccio della carrozzina, il dispositivo si basa su tre sensori che misurano la forza impressa e la convertono in comandi per la tavoletta. Con la mano chiusa, un bambino può ad esempio passare sui tre sensori, oppure colpirne uno solo: in base ai vari movimenti, il risultato sarà quello di spostarsi sulla schermata del tablet, selezionare le app, scorrerne le funzioni. Software open-source ideati dall’istituto americano facilitano l’uso delle applicazioni: quelle per l’istruzione e per la terapia riabilitativa, ma anche alcune tra le più celebri, come quelle di Youtube e Facebook.

Finora il progetto ha raccolto pareri positivi tra i bambini, non solo disabili, e anche tra chi presta loro assistenza. «Non possiamo tenerlo in laboratorio. L’obiettivo è renderlo preciso ed efficiente, così da poterlo mettere in commercio», commenta la professoressa Howard Ayanna, che ha progettato il dispositivo assieme alla studentessa laureata Hae Won Park. Ora si sta lavorando a un secondo prototipo, ancora più accessibile: l’idea è usare sensori wireless da applicare in qualunque parte del corpo raggiungibile dal bambino, come ad esempio un piede o il lato della testa. E si pensa anche ai più grandi: la professoressa sta lavorando su una versione del dispositivo destinata agli adulti con difficoltà motorie.

Il video sul funzionamento di Access4Kids (in inglese):

 

IN DISABILI.COM:

INFORMATICA PER TUTTI: L'ACCESSIBILITA' E' ANCHE IN UN PULSANTE

TABLET E TOUCH SCREEN PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI COL PROGETTO ASPHI

Roberto Bonaldi