Menu

Tipografia
Fondazione Don Carlo Gnocchi OnlusL'obiettivo: creare un accesso unificato a tutte le risorse disponibili sulle tecnologie Informatiche per la Disabilità

Ha preso avvio in queste settimane la Rete Tematica ETNA (European Thematic Network on Assistive Information and Communication Technologies), un nuovo progetto di respiro internazionale, finanziato dalla  Commissione Europea, frutto della stretta collaborazione di ben 23 centri d'eccellenza, provenienti da 13 paesi dell'Unione Europea, tra i quali la Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus riveste il ruolo di project leader. Il loro denominatore comune è una forte e consolidata esperienza nel campo delle tecnologie di assistenza alle persone con disabilità , mentre per quanto riguarda la natura delle organizzazioni appartenenti al consorzio e i rispettivi contesti di azione, lo scenario appare più variegato: a istituzioni operanti su incarico nazionale come centri di informazione su ausili e tecnologie didattiche, si aggiungono enti impegnati nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni assistive accessibili, organizzazioni direttamente gestite da persone con disabilità che promuovono le tecnologie informatiche come mezzo per l'innovazione sociale e infine reti internazionali di professionisti finalizzate all'avanzamento delle tecnologie assistive.

Potendo contare su tale ricchezza di risorse e di competenze, distinte e complementari, ETNA si configura come un progetto ambizioso: l'obiettivo primario è quello di creare un accesso unificato a tutte le risorse disponibili in Europa relativamente alle tecnologie Informatiche per la Disabilità , promuovendo lo sviluppo di una società dell'informazione per tutti, sintetizzata nel concetto di E-Inclusion (inclusione digitale) presente nel documento strategico "Agenda Digitale Europea 2010" (concetto che riunisce l'idea di tecnologie informatiche accessibili, ed allo stesso tempo l'uso delle stesse per migliorare il rendimento economico, le opportunità di impiego, la qualità della vita, l'inclusione sociale e la coesione).

In questo senso, si tratta di un ulteriore passo avanti nel processo di integrazione delle informazioni riguardanti la disabilità avviato nel 2006 con la creazione del Portale Europeo degli ausili EASTIN (European Assistive Technology Information Network - http://www.eastin.eu), che è riuscito nell'intento di armonizzare i contenuti di alcuni dei maggiori portali europei di informazione del settore, operanti su piattaforme tecnologiche differenti.

Infatti, proprio dal Portale EASTIN prenderà le mosse il nuovo Portale della Rete Tematica, al fine di favorire uno "spazio virtuale" che sia in grado di rispondere ai bisogni di tutti gli attori operanti nel settore (persone con disabilità e i rispettivi familiari, operatori sanitari, professionisti in campo socio-educativo, ricercatori, sviluppatori di software, fornitori di servizi, produttori, organismi deputati alle politiche socio-sanitarie ed industriali) legati agli ausili tecnologici ed alle organizzazioni e ai servizi ad essi relativi.

Il Portale della Rete Tematica permetterà inoltre l'accesso diretto a repertori di freeware (ovvero programmi software liberamente scaricabili ed utilizzabili), software open-source (per i quali è liberamente scaricabile e modificabile anche il codice di programmazione) e altri componenti o strumenti utili a tecnici informatici impegnati a loro volta nello sviluppo di ausili e di soluzioni accessibili.

Un ulteriore punto di forza di ETNA è costituito dalla stretta collaborazione con un'altra rete tematica europea (ATIS4All, acronimo di "Assistive Technology and Inclusive Solutions for All", ossia "Tecnologie Assistive e soluzioni inclusive per tutti"), che lavorerà in parallelo ed in maniera complementare, incoraggiando la condivisione di differenti competenze, esperienze, idee, punti di vista e risorse, utili per l'avanzamento del settore e per trovare nuove soluzioni nell'ambito dell'accessibilità informatica.

Coordinatore della Rete Tematica ETNA è l'ingegner Renzo Andrich, responsabile dell'area di ricerca "Tecnologie Assistive" presso il Polo Tecnologico della Fondazione Don Gnocchi.




INFO:
Dr. Sabrina Vincenti, Polo Tecnologico Fondazione Don Gnocchi
tel. 02-40308566
e-mail info@etna-project.eu
http://www.etna-project.eu


IN DISABILI.COM:

E-LEARNING INTEGRATO PER TUTTI GLI STUDENTI D'EUROPA: IL PROGETTO EU4ALL


UN QUESTIONARIO PER MIGLIORARE LO STUDIO DEI RAGAZZI DISABILI




Redazione