Menù

sollevaotre a binario
assistenza disabili
VASCA DA BAGNO LINEA OCEANO

Typografia

uomo con esoscheletro per sconfiggere le mielolesioniPresentato il prototipo a Pisa, in occasione della scorsa Giornata Nazionale Mielolesioni

Tornare a camminare dopo una lesione midollare. E' sogno che potrà finalmente diventare realtà? E' ancora prematuro dirlo, ma importanti basi sono state gettate. E' stato infatti realizzato il prototipo di un esoscheletro per la riabilitazione che ha consentito a una persona con lesione midollare di camminare.

Si tratta di un vero e proprio "robot" indossabile, presentato qualche settimana fa all'Istituto di Biorobotica del S. Anna di Pisa in occasione della Giornata Nazionale Mielolesioni organizzata nella città toscana da alcune istituzioni, tra cui l'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna e dal Centro mielolesi dell'Azienda ospedaliera universitaria pisana. Evoluzione del più noto Locomat, è una specie di "muta" che va indossata; sensori di movimento al suo interno aiutano quindi la persona a esplicare movimenti di deambulazione sul terreno.

Nel corso del convegno 'Trattamenti innovativi nella riabilitazione delle persone con lesioni del midollo spinale' è stato presentato il prototipo, messo in campo per agevolare per agevolare il percorso riabilitativo dei pazienti che hanno subito lesioni midollari, con l'obiettivo di portarli nuovamente a camminare senza più bisogno della carrozzina. Il modello, che è appunto un prototipo, è lo step intermedio che dovrebbe portare alla realizzazione di un esoscheletro maggiormente efficace.

Lo studio si inserisce nell'ambito di un progetto di ricerca triennale finanziato con 500mila euro dal Ministero della Salute, che sarà condotto dal ricercatore Stefano Mazzoleni e dal direttore del Centro e responsabile scientifico, Giulia Stampacchia. Obiettivo, analizzare e capire in che modo i sistemi robotici per il cammino (vedi l'esoscheletro)  e la stimolazione elettrica funzionale possano migliorare le funzioni e prestazioni della persona che abbia subito lesioni al midollo spinale.

fasi di uso dell'esoscheletro
La giornata è stata anche occasione per la presentazione della nuova Artim-Associazione ricerca e terapie innovative mielolesioni, nata per favorire la ricerca scientifica, la formazione, la conoscenza e la sensibilizzazione dei cittadini su una condizione, qual è la mielolesione, che non ha solo implicazioni di carattere clinico ma anche importanti risvolti sociali per le continue difficoltà - di cui le barriere architettoniche rappresentano solo un aspetto - che i mielolesi incontrano nella vita quotidiana.

Qui sotto un video con le prove dell'esoscheletro  

 




IN DISABILI.COM:


RITORNARE A CAMMINARE DOPO UNA LESIONE MIDOLLARE: RE-WALK ARRIVA IN ITALIA


Redazione