Menu

banner exposanita

 
 
 
 
 

Tipografia

Ivan Lion tennista in carrozzina Un palmares di tutto rispetto per il tennista torinese che ha scelto le carrozzine Küschall R33 e Top End T-5 7000 per la vita di tutti i giorni e per gareggiare

(Publiredazionale)
Un ottimo dritto e un rovescio in continuo miglioramento. Sono queste le armi di Ivan Lion, torinese di ventiquattro anni, che sulla sua carrozzina macina successi sui campi rossi del tennis paralimpico.

Promessa del tennis in carrozzina, Ivan  con la racchetta ci è praticamente cresciuto. Imbracciata a nove anni per gioco e per stare con gli amici, la racchetta è poi diventata il suo strumento professionale. Dopo qualche anno inizia i primi tornei, e con essi arrivano le prime vittorie: nel 2006 è campione italiano indoor e open nella categoria juniores. Da quel momento il livello di competizione si alza ed Ivan intraprende un'intensa attività di preparazione con metodi di allenamento diversi e più costanti. Segue una ascesa che lo vede assaporare le gare più importanti a livello nazionale ed internazionale. Nel 2008 è incoronato campione regionale senior ed entra a far parte della nazionale junior; successivamente sarà titolare della nazionale maggiore.

Costanza, caparbietà, allenamento, fatica lo hanno portato a raggiungere il numero 10 del ranking mondiale juniores, e in tre anni la seconda posizione del ranking senior italiano.

Dopo i Mondiali in Corea del 2012 e le qualificazioni ai Mondiali in Turchia, dove ha portato a casa il quarto posto assoluto, l'obiettivo punta dritto alle prossime Paralimpiadi di Rio 2016.

Dicevamo racchetta e carrozzina, sono questi gli attrezzi "di lavoro" e divertimento di Ivan, che davvero possono fare la differenza, quanto a performance. E allora, se lasciamo le analisi dello strumento sportivo a chi di quello si occupa, diamo uno sguardo alla scelta in fatto di carrozzine, fatta dal campione torinese, sia per quanto riguarda le gare sia per la vita di tutti i giorni. Per quanto riguarda la seconda, Ivan ha scelto Küschall R33, mentre per le competizioni e per gli allenamenti Ivan non ha avuto dubbi: come i migliori professionisti del mondo ha scelta Invacare Top End T-5 7000.

carrozzina Küschall R33TECNOLOGIA ALL'AVANGUARDIA  PER COMFORT TUTTI I GIORNI  - Per tutti i giorni, Ivan Lion ha scelto la Küschall R33, una carrozzina superleggera a telaio rigido che combina eleganza e prestazione con una rivoluzionaria funzionalità: il sistema di smorzamento L.I.S® . Si tratta di un meccanismo perfettamente integrato - tecnologia brevettata da Küschall  - che si trova esclusivamente su questo modello di carrozzina. La sua funzione ammortizzante assorbe i colpi e le vibrazioni ricevuti durante la guida, garantendo una corsa fluida e confortevole.

Per queste sue caratteristiche, Küschall R33 è stata premiata numerose volte grazie al suo design rivoluzionario l'incomparabile comfort. Così Ivan in merito alla sua Küschall R33: "Supera la concezione classica delle carrozzine combinando eleganza e praticità. Grazie all'ammortizzatore centrale gli scalini dei marciapiedi o delle entrate dei negozi non sono più un ostacolo per me".


MATERIALI ESCLUSIVI PER PRESTAZIONI DA CAMPIONI  - Per quanto riguarda invece le gare, Ivan ha scelto carrozzina Invacare Top End T  5 7000il top di gamma, la Invacare Top End T - 5 7000 Tennis Series,  che ha conquistato i giocatori di tennis grazie al suo telaio in alluminio 7000 completamente saldato, fatta a mano e su misura.

E' proprio la sua estrema leggerezza ma robustezza a fare la differenza: l'alluminio 7000 di cui è composto il telaio di questa carrozzina  (lo stesso che viene utilizzato nelle industrie aerospaziali) è una lega leggera ancora più resistente e in grado di raggiungere delle caratteristiche meccaniche di robustezza e leggerezza paragonabili al titanio.

carrozzina Invacare Top End T  5 7000  Ivan LionI migliori giocatori sanno inoltre che la giusta posizione dei piedi è un fattore chiave nel tennis in carrozzina. Grazie alla possibilità di scelta tra diverse forme di poggiapiedi, Top End T-5 7000 Series Tennis risponde proprio a questa esigenza.
Prestazioni migliori si ottengono bloccando i movimenti del corpo con spondine laterali, cinghiette e ferma talloni. Ideale per i professionisti che non cercano compromessi, proprio come Ivan, che dice: "Questa carrozzina è quello che mi mancava per fare il salto di qualità".

Se vuoi saperne di più su queste e altre carrozzine:
Invacare Mecc San
Via dei Pini, 62  
36016 Thiene (VI)
www.invacare.it


IN DISABILI.COM:

KUSCHALL ADVANCE™: LA CARROZZINA SUPERLEGGERA A TELAIO RIGIDO TOP DI GAMMA

Redazione