Menu

Tipografia

V4AInsideRealizzato da Village For All, servirà a semplificare la progettazione delle vacanze per tutte le persone con disabilità o bisogni particolari

Si fa presto a dire vacanze. Può non sembrare, ma nella programmazione della vacanza ci sono davvero un gran numero di variabili da tenere in considerazione, e con le quali fare i conti se non si vuole incappare in sorprese poco gradite, tanto più se si hanno delle esigenze particolari, dettate dalla propria condizione di salute. E per esigenze particolari intendiamo non solo quelle delle persone con disabilità più o meno gravi, ma anche quelle di tutti coloro che possono avere problemi momentanei, soffrire di allergie  intolleranze alimentari, avere un’età che non permette più una certa agilità , o anche solo una famiglia con bambini piccoli.

Le stime ci dicono che quello del turismo accessibile è un mercato che coinvolge almeno il 27% della popolazione europea, ovvero 127,5 milioni di persone. Mercato che, per il suo 90%, rimane però potenziale. Il motivo è, per lo più, prima ancora che la mancanza di strutture accessibili, la difficoltà per gli utenti di trovare informazioni affidabili. Prima di partire per una vacanza, per una persona con bisogni particolari è di fondamentale importanza sapere infatti, a priori, se l’albergo sia dotato di parcheggio per disabili, se i campeggi abbiano bagni attrezzati, se il menu del ristorante preveda piatti per celiaci, solo per fare qualche esempio.

Proprio per dare una risposta a questa necessità , il team di Village for All, nome che è sinonimo di turismo accessibile, ha pensato e brevettato il nuovo sistema di rilevazione e successiva fruizione di dati sull’accessibilità turistica, denominato V4AInside. Si tratta di una applicazione per iPad che, grazie alla sua facilità di utilizzo, servirà quindi a €˜censire‑¬ le strutture turistiche secondo uno standard definito, e di darne nota.

Il dispositivo, grazie ad apposite schede guidate, permetterà al rilevatore (il quale non dovrà più essere un tecnico, ma una persona formata e accreditata) di €˜fotografare‑¬ le varie caratteristiche delle singole strutture e dei servizi, con la registrazione di dati fisici (pendenze, dimensioni, ostacoli, ecc.) e multimediali (foto, filmati, disegni vettoriali) per la classificazione della struttura, che può essere un albergo o un ristorante, ma anche una banca, un museo, una chiesa).
Grazie a un meccanismo che obbliga a un percorso di inserimento dati obbligato (non è possibile passare allo step successivo se non si è completato quello precedente), tutte le rilevazioni avranno così una omogeneità di strutturazione. Una volta raccolte in questo modo, le informazioni vengono elaborate dal sistema centrale e rese fruibili on line.

Come specificato da Roberto Vitali, manager di Village For All, nel corso della presentazione ufficiale di V4A Inside, questo strumento non intende in alcun modo dare €˜medaglie di merito‑¬ a nessuno. Si tratta di un mezzo pensato più sulle esigenze dei singoli utenti piuttosto che sul mero conrollo dell'applicazione delle normative vigenti.

INFO:

www.v4ainside.com

www.villageforall.net


IN DISABILI.COM:

Speciale VACANZE ACCESSIBILI

QUALI NOVITÀ PER IL TURISMO ACCESSIBILE? CE LO SPIEGA ROBERTO VITALI


Francesca Martin