Menù

sollevaotre a binario
VASCA DA BAGNO LINEA OCEANO

Typografia
HANDIMATICA pcTre giorni di ottima affluenza per Handimatica, la fiera nazionale sulle tecnologie per la disabilità . Noi ci eravamo e qui vi raccontiamo quello che abbiamo visto

Information e communication technologies per tutti. Con questa frase si potrebbe già dare una sintesi di quello che è stato Handimatica 2012, la fiera nazionale sulle tecnologie al servizio delle persone disabili che si è svolta dal 22 al 24 novembre scorso a Bologna. Ospitata dall'Istituto Aldini Valeriani-Sirani della città , ha attirato un gran numero di visitatori, che nei corridoi della scuola, guidati anche dagli studenti stessi, impiegati per l'occasione nell'attività di accoglienza della fiera, hanno potuto toccare con mano le tecnologie più innovative, seguire approfondimenti e conoscere progetti e realtà associative del settore.

Anche noi ci siamo stati, molte le cose che abbiamo visto per voi: vi riportiamo qui qualcosa della nostra visita a Handimatica: una panoramica dei progetti e degli ausili più innovativi che consigliamo di non perdere di vista.

monitor con pagina televideo e traduttore virtuale lisTRADUZIONE LIS PROGRAMMI TV - Televisione per tutti: si può? Forse sì! Abbiamo avuto modo di fare due chiacchiere con alcuni rappresentanti del Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica della Rai, che ci hanno illustrato l'innovativo progetto Atlas. Si tratta di una piattaforma per la traduzione automatica in LIS (Lingua Italiana dei Segni) di diversi contenuti - possono essere video, testo, audio - mediante un interprete virtuale in 3D che traduce direttamente sul monitor.  Si tratta di una bella sfida, poiché la lingua italiana e quella dei segni hanno caratteristiche lessicali, sintattiche e lessicali molto diverse. Alla base del processo c'è quindi una presa in carico del testo (o audio o video da tradurre), una analisi del linguaggio usato, per essere tradotto dal sistema che ne genera un metalinguaggio. A quel punto viene letto  e interpretato dall'attore in LIS, che è un omino virtuale in tridimensione.
Si tratta quindi di un progetto davvero interessante, su cui le attenzioni di miglioramento si concentrano ad esempio sulla possibilità di rendere sempre più espressivo l'interprete virtuale. Progetto assolutamente da tenere d'occhio!

LAVAGNA INTERATTIVATECNOLOGIA EDUCATIVA -  Molto lo spazio dedicato alla scuola, con soluzioni per i bambini con difficoltà cognitive, ma non solo. In particolare ci è piaciuto il concetto di partecipazione condivisa a scuola, declinata in alcuni strumenti utili a far partecipare insieme l'intera classe a momenti di dattici, senza separazioni tra i piccoli. Tra queste, il tavolo-lavagna interattivo, con la proiezione della schermata direttamente sul tavolo, con possibilità di interagire direttamente con un dito  o una penna. Uno strumento, questo, che consente ai piccoli della classe di distribuirsi tutti intorno a un tavolo e seguire l'attività insieme.

TABLET PER LA TERZA ETA' - Handimatica è da sempre molto concentrata sulla scuola, ma, come ci diceva Rossella Romeo, di Asphi Bologna, organizzatrice e curatrice dell'evento, "Nell'anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni, non poteva mancare un'attenzione particolare al tema degli anziani". Particolare concentrazione è stata infatti dedicata alla presentazione di innovativi progetti dedicati alla "alfabetizzazione informatica" delle persone più anziane, targate Asphi. Si tratta di stimolare la persona anziana all'uso di tablet e touch screen non solo per effettuare esercizi di stimolazione come brain games, memory, costruzioni di puzzle, ma anche avvicinare i soggetti di terza età ricoverati nelle case di riposo a tecnologie che incentivano anche la socializzazione e condivisione delle esperienze, aumentate anche tramite questi strumenti. Progetti, questi, molto ben accolti non solo dagli ospiti dell varie RSA ma anche dagli stessi operatori.

VIDEOGIOCHI E SIMULATORI DI GUIDA - L'edizione 2012 di Handimatica è stata anche quella del tempo libero sempre più videogioco accessibileaccessibile. Tra le aule dell'Istituto Aldini Valeriani-Sirani abbiamo potuto immergerci nella realtà virtuale di videogiochi accessibili e sperimentare la guida di bolidi, con simulatori di guida perfettamente adattati. In particolare, abbiamo potuto seguire la presentazione di Ivan Venturi, l'ideatore e realizzatore di Nicolas Eymerich, tratto dal libro di Valerio Evangelisti. Si tratta del primo videogioco che può essere giocato da persone non vedenti, grazie ad audio descrizioni che descrivono la scena e guidano nel gioco. Particolarità che rende il tutto molto più coinvolgente, l'audiodescrizione non consiste in sintesi vocali ma in veri testi recitati, che permettono immedesimarsi completamente nella scena. Due dita sono sufficienti per agire su un tab che permette le principali funzioni di spostamento.

simulatore di guidaSempre nell'ambito videogiochi, molto gettonato in particolare dai più giovani il simulatore di guida perfettamente adattato Guida tu, che permette di divertirsi a simulare folli corse in un'auto con comandi adattati, come le vere automobili guidate da persone con disabilità . Un modo, questo, non solo di divertirsi - è infatti utilizzabile con i videogiochi più celebri, come Gran Turismo - ma anche ad esempio di sperimentare per la prima volta la guida con auto adattata, in caso di disabilità sopraggiunta.


Quadri bidimensionali per lettura tattileGIOCHI E ARTE ACCESIBILI - Anche l'arte per tutti ha trovato spazio a Handimatica, in primis con il polo tattile itinerante  e bar al buio, ma anche con il museo tattile dove i plastici architettonici e volumetrici sono da toccare e "sperimentare". Molto interessante, ad esempio, il progetto "Tocco quindi vedo" del centro Internazionale del libro parlato "A. Sernagiotto", che ha permesso di trasformare opere pittoriche bidimensionali in bassorilievi di resina che possono essere toccati, dunque letti da persone non vedenti.GIOCATTOLI ACCESSIBILI
E poi ancora tanta tecnologia, dalle tastiere facilitate ai giochi interattivi studiati per bambini con limitazioni, ma anche comunicatori a controllo oculare e  tattile, e tanto latro ancora. Una manifestazione dove la parola d'ordine è tecnologia. Per tutti.



PER INFO: 

www.handimatica.com


IN DISABILI.COM:

A HANDIMATICA IL MEGLIO DELLE TECNOLOGIE PER DISABILI E ANZIANI

APP DOMOTICA


Francesca Martin