Menu

Tipografia

Benvenuti a Handimatica!Tecnologie per l’inclusione e il tempo libero da scoprire in otto percorsi

La sede di riferimento è il €˜Palazzo dei Congressi‑¬ in Fiera a Bologna, ma in programma non ci sono solo convegni.
Handimatica 2008 è un vero e proprio giro turistico alla scoperta delle tecnologie per l’inclusione sociale delle persone con disabilità .
L’informatica tende una mano, e lo fa fin dall’ingresso dell’esposizione: corridoi e sale sono un tutt’uno di schermi su cui testare i software ideati per rendere più semplici le attività della vita quotidiana, in casa come al lavoro.

L’inaugurazione, avvenuta nella mattinata di giovedì 27 novembre alla presenza di Maria Cristina Santandrea, assessore alle attività commerciali e produttive del Comune di Bologna, insieme a rappresentanti della Regione Emilia Romagna, ha aperto ufficialmente i battenti della manifestazione biennale, che quest’anno arriva alla sua settima edizione.
I visitatori di Handimatica, però, hanno cominciato ad arrivare ben prima del taglio del nastro. E il numero di curiosi è via via cresciuto col passare delle ore.

Una €˜pista di rodaggio‑¬ in cui gli appassionati di informatica possono mettere alla prova le più recenti proposte del settore; Handimatica, però, viene incontro anche ai meno esperti, presentando le nuove tecnologie con l’approccio €˜amichevole‑¬ e facile che giustamente si addice all’obiettivo di semplificare la vita.
Pannelli elettronici sensibili al tocco, servizi di telemedicina e di domotica, programmi per scrivere, comunicare e navigare in Internet semplicemente attraverso il movimento degli occhi. Idee che possono sembrare futuristiche, eppure sono un esempio di quanto meglio offre la tecnologia presente.

Proposte per il lavoro, per il tempo libero, e per l’insegnamento.
La scuola è in effetti il campo su cui si sta affrontando, e si affronterà , una delle più importanti sfide per l’inclusione sociale.
Educare i piccoli disabili non è semplice, ma con gli strumenti adatti il traguardo si può conquistare più facilmente: strumenti hardware e software intuitivi e colorati sono la possibile via da seguire, proposta dagli espositori di Handimatica.

Gli espositori, appunto: più di 100 in tutto, tra aziende produttrici, enti, istituzioni e associazioni.
Otto i percorsi in cui è strutturata l’esposizione: da quello sugli strumenti per la comunicare in caso di disabilità sensoriale, al settore dedicato alla mobilità , passando per l’accessibilità dei siti Internet e le occasioni culturali.
Di stand in stand si scoprono le novità , ma per aggiornarsi ci sono anche i laboratori, gli spazi aperti e i seminari, che vedono coinvolti oltre 250 esperti internazionali.
Da non dimenticare una novità di Handimatica 2008: si chiamano Gyk (Give your knowledge), brevi percorsi di formazione tenuti da esperti di informatica per imparare ad usare meglio il computer.

E per restare in tema di informatica e Web, vi ricordiamo che ad Handimatica ci siamo anche noi di Disabili.com: appuntamento al secondo piano del Palazzo dei Congressi.
Trovarci è semplice: tutti gli spazi sono stati resi accessibili.


INFO:

Il sito di Handimatica 2008


Lo speciale di Disabili.com su Handimatica 2008


[Roberto Bonaldi]