Menu

Tipografia

SCHEMA DI casa domoticaPer approfondire tutti gli aspetti della casa intelligente consultate il nostro speciale domotica

La domotica come strumento di innovazione sociale e costruzione di comunità "age friendly": è questo il contenuto della "Carta di Jesi", che è stata approvata nei giorni scorsi dai rappresentanti delle 271 Regioni d'Europa, riunite nel comune marchigiano nell'ambito della conferenza del Comitato delle Regioni sul tema della "Domotica al servizio della longevità attiva". Rilanciare la domotica per realizzate gli obiettivi di Europa 2020 per affrontare le sfide della longevità delle popolazioni, questo il succo della risoluzione approvata.

"È cruciale - si legge nel testo - fornire le soluzioni necessarie per far fronte ai costi crescenti di una società longeva, investimenti nella ricerca, sviluppo ed innovazione, in quanto centrali in vista del raggiungimento di una crescita sostenibile in Europa". A tal proposito, le regioni hanno individuato nello sviluppo della domotica la promozione del "independent living" per gli anziani, non tuttavia in sostituzione del miglioramento dei servizi, ma come valido supporto, sempre coerentemente con i bisogni specifici di una comunità . La carta, infine, sottolinea l'importanza di coinvolgere direttamente gli anziani e le persone che li assistono nella progettazione, in quanto risorse indispensabili per individuare i loro bisogni e valutare la performance delle soluzioni sperimentate.

In generale, quando si parla di "indipendent living", di "casa intelligente" e di "progettazione partecipata" non si fa riferimento soltanto a quanto può essere d'aiuto agli anziani ma anche a tutta quella tecnologia che, applicata all'ambiente domestico, può permettere ad una persona disabile con ridotte o impedite capacità motorie di acquisire quell'autonomia a cui tutti abbiamo diritto all'interno delle nostre mura domestiche.

Grazie alla domotica è possibile prevedere, sulla base delle capacità residue dell'utente, uno specifico impianto di automazione domestica che gli consenta di controllare e comandare con semplicità le funzioni domestiche, dalle più semplici come accendere e spegnere le luci, alle più complesse come rispondere al citofono tramite il cellulare. Tutto questo è possibile grazie ad una serie di sensori, comunicatori, ausili di controllo e interfacce di comandopredisposti appositamente per comunicare tra loro in modo da tradurre un input semplice inviato dall'utente in un'azione anche articolata.

Per conoscere tutte le ultime novità in fatto di automazione domestica, casa intelligente e domotica, imperdibile è l'appuntamento biennale con Handimatica, la mostra-convegno nazionale su disabilità e tecnologie ICT. Quest'anno Handimatica torna con la sua nona edizione, da giovedì 22 a sabato 24 novembre 2012 a Bologna, presso l'Istituto Aldini Valeriani - Sirani.
L'edizione di quest'anno della manifestazione affronterà in particolare la delicata tematica, specie in questo periodo di crisi, degli strumenti e dei canali di inclusione lavorativa dei disabili, interpretando giustamente il lavoro come uno degli elementi chiave per la costruzione dell'autonomia di ciascun individuo.


PER INFO:

www.handimatica.com

PER APPROFONDIRE IN DISABILI.COM:


Speciale DOMOTICA


Alessandra Babetto