Menu

Tipografia


Stefano Ricciardi, che a causa di una lesione midollare ha impedimenti non solo agli arti ma anche alle braccia, ci racconta di come la carrozzina Permobil F5 VS gli consenta di compiere una serie di movimenti ed azioni altrimenti impossibili

(Publiredazionale)

carrozzina verticalizzante F5VS verticalizzataQuali sono i vantaggi di una carrozzina elettrica verticalizzante, ovvero di una carrozzina “che ti mette in piedi?” Come muoversi nella vasta scelta di modelli di questo tipo, valutando non solo il prodotto ma anche i servizi di assistenza e post vendita, così importanti quando si guasti un mezzo che ci serve nella vita di tutti i giorni?  Lo abbiamo chiesto a Stefano Ricciardi, che per compiere azioni della quotidianità (come afferrare e spostare oggetti) ha scelto una carrozzina elettronica verticalizzante, la Permobil F5 VS.
In questa intervista ci siamo fatti spiegare da lui il perché di questa scelta e la sua esperienza d’uso di questa carrozzina.

Prima domanda: aiutaci ad inquadrare la tua condizione, per capire bene le tue esigenze di partenza, in fatto di carrozzine.
La mia lesione midollare, dovuta a un incidente, è la rottura con lesione midollare della vertebra cervicale C5, quindi tecnicamente sono un bicipide brachiale, cioè mi è rimasto l'uso delle braccia ma con il solo bicibite, quindi non riesco a tenere le braccia alzate sulla testa e ho le mani funzionali o mani prensili, cioè mi hanno chiuso le dita e con il movimento del polso riesco con pazienza a tenere delle cose dentro la mano tipo bicchieri o forchette incastrate fra le dita.
Faccio molta fatica a gestire elettrodomesticiaprire cassetti, prendere e spostare cose: riesco solo se sono veramente a portata di mano e se sono all'altezza giusta. Per questo motivo la carrozzina verticalizzante mi ha cambiato la vita: perchè mi da la possibilità, con le sue molteplici funzioni, di posizionarmi per prendere, aprire e spostare le cose…se avessi una carrozzina statica non riuscirei a compiere queste azioni.

Stefano, tu hai scelto per la vita di tutti i giorni la carrozzina elettronica verticalizzante F5 VS  di Permobil. Da quanto tempo usi la F5 VS? Come ti trovi?
stefano ricciardiSono circa 3 anni che la uso: tranne qualche incidente di percorso, questo tipo di carrozzina mi ha proprio cambiato la vita. Con la F5 verticalizzo, riesco a prendere le cose nel frigorifero, usare il microonde, avere una buona posizione di guida in macchina, guardare le cose dall’alto. Inoltre e mi dà la possibilità di mettermi quasi orizzontale o a testa in giù per riposarmi o per essere posizionato meglio in carrozzina senza dover far fare troppa fatica ai miei assistenti. Mi trovo davvero bene!

Quali sono le cose che ti hanno portato a questa scelta, rispetto ad altre carrozzine?
Principalmente per la verticalizzazione. Stavo valutando anche altre carrozzine  con la stessa funzione, ma il design e le dimensioni ridotte mi hanno fatto scegliere di vedere prima la F5.

Comprare una carrozzina non è come comprare un paio di scarpe: è importantissimo provarla e rendersi conto se fa per noi. Mi spieghi il tuo percorso dalla scelta all’acquisto?
Come faccio di solito quando devo cambiare qualcosa, mi sono collegato a internet e ho incominciato a visualizzare carrozzine di tutte le marche  per trovarne una che si avvicinasse alle mie esigenze in quel momento.  Così sono approdato ad una scheda della F5, che riportava le sue caratteristiche tecniche. Poi, ad una mia telefonata a Disabili Abili ha risposto un loro tecnico, Andrea, che mi ha dato altre informazioni in merito, e successivamente me l’ha portata in visione e prova: a quel punto mi sono convinto.

Ripresa, trazione, potenza motori, funzioni integrate, manovrabilità, peso complessivo…: cosa guardi prima di tutto, nella scelta di una carrozzina?
Prima di tutto guardo le dimensioni, la possibilità di avere trazione anteriore (che permette una migliore manovrabilità in spazi ridotti), la velocità, la durata in chilometri delle batterie, l’inclinazione della bascula (che mi permette lo scarico del peso dal sedere). Ora  che ho provato la F5, anche la possibilità di alzare la seduta, la verticalizzazione e per ultimo, ma non meno importante, memorie seduta e la pulsantiera alternativa dei comandi veloci per cambi posturali immediati.

Ne parlavamo prima: caratteristica principale di questa carrozzina elettronica è la possibilità di verticalizzare: che benefici hai avuto da questa funzione?
stefano ricciardi carrozzina verticalizzantePremetto che facendo una vita molto veloce la funzionalità della verticalizzazione non la uso come “terapia” ma per dedicarmi a sport e divertimento. Ho potuto vedere la F1 a Monza come se non fossi in carrozzina, vedendo le macchine passare e non solo il guard rail! Posso “ballare” in discoteca, guardare le persone negli occhi, scherza con una donna, riuscire a vedere qualcosa ai concerti, ecc. ecc. ecc. Ora uso molto la semi verticalizzazione in palestra, perché mi dà la possibilità di utilizzare degli attrezzi in maniera più normale, quindi ho rafforzato la schiena, le spalle e le braccia riuscendo a tenere avendo più congrue per gli esercizi da eseguire.

Hai già avuto modo di sperimentare anche il servizio di assistenza e riparazioni di Disabili Abili? In che modo ti hanno assistito? Come funziona?
Questa carrozzina è delicata (o io esigente!) per cui mi è capitato di contattare l’assistenza, come quando si è rotto lo schienale. Appena la carrozzina ha qualcosa che non va, soprattutto se è qualcosa di bloccante o un malfunzionamento, contatto i tecnici di Disabili Abili, poiché ho il numero di Andrea e di Nick. Faccio delle foto degli errori del joystick o della parte rotta, le mando tramite WhatsApp di solito  ad Andrea, e in giornata o nella mattinata successiva vengo contattato per la gestione del guasto.
Anche se la ditta Disabili Abili è lontana da dove vivo, il servizio è funzionale, rispetto a un rivenditore sul posto: vengono a domicilio e, se possibile, risolvono il problema in loco portando il pezzo da sostituire (se è il caso). I loro tecnici rispondono quasi sempre anche nei giorni festivi o fuori dall’orario lavorativo, e si prodigano fra di loro per risolvere il problema in tempo reale, se possibile. Con carrozzine di altri marchi mi capitava che venissero a prendere la sedia per aggiustarla a Bologna: passavano così almeno 20 giorni…diciamo che su un guasto importante le tempistiche sono simili, ma non sui guasti minori.  
In definitiva, è una carrozzina che consiglierei senz’altro!

stefano ricciardi discoteca


Volete sapere tutti dettagli di questa carrozzina elettronica verticalizzante, e magari provarla gratuitamente a casa vostra?
A questo link trovate la scheda tecnica della carrozzina verticalizzante F5 VS, con anche un modulo di contatto per le vostre domande!


Redazione